NVIDIA ARM

NVIDIA acquisisce ARM per 40 miliardi di dollari

NVIDIA ha comunicato di aver raggiunto un accordo per l'acquisizione di ARM da SoftBank per una somma complessiva di 40 miliardi di dollari.

Dopo varie indiscrezioni è arrivata la comunicazione ufficiale: NVIDIA ha annunciato un accordo che prevede l’acquisizione di ARM per 40 miliardi di dollari. SoftBank aveva speso circa 32 miliardi di dollari nel 2016, quindi ha sicuramente ottenuto un importante profitto. La transazione verrà completata in circa 18 mesi, dopo aver ricevuto il via libera dalle autorità antitrust.

ARM è l’azienda britannica che cede in licenza il design di CPU e GPU integrate nei SoC di Qualcomm, Samsung e altri produttori. Oltre 180 miliardi di dispositivi hanno utilizzato chip ARM (22 miliardi solo nel 2019). NVIDIA usa l’architettura ARM per il Tegra X1 presente nello Shield TV e nel Nintendo Switch. L’azienda californiana non sembra però intenzionata ad entrare nel mercato mobile con processori ARM.

NVIDIA afferma che l’obiettivo è unire la sua piattaforma IA con l’ecosistema ARM, in modo da diventare un leader mondiale nel campo dell’intelligenza artificiale. L’acquisizione permetterà di ottenere risultati importanti in vari settori: smartphone, PC, cloud, robotica, self-driving car, sanità, IoT e altri. La sede di ARM rimarrà Cambridge. Per attirare scienziati e ricercatori da tutto il mondo, NVIDIA realizzerà un supercomputer IA con processori ARM.

L’azienda californiana ha promesso che ARM continuerà ad utilizzare l’attuale modello di business, ovvero ad offrire il design dei chip in licenza a tutti i clienti, garantendo la neutralità. Ciò porterà enormi vantaggi economici, considerati anche gli investimenti fatti da Microsoft nello sviluppo di una versione di Windows 10 per ARM e da Apple nella progettazione dei chip per iPhone, iPad e Mac.

Nel comunicato sono indicati anche i dettagli della transazione. NVIDIA pagherà a SoftBank un totale di 21,5 miliardi in azioni NVIDIA e 12 miliardi in contanti (di cui 2 al momento della firma). SoftBank riceverà altri 5 miliardi in azioni o contanti, se verranno soddisfatti specifici obiettivi di performance finanziaria. Infine, NVIDIA cederà 1,5 miliardi in azioni ai dipendenti ARM. La somma complessiva è 40 miliardi di dollari.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.