Nvidia e Citrix virtualizzano la Gpu

nvdia GpuNvidia porta i benefici degli acceleratori grafici avanzati sui desktop di decine di utenti grazie alla nuova tecnologia Nvidia Grid vGpu. Questa prevede la configurazione di una Gpu virtuale e condivisibile tra più utenti, in grado di fornire la stessa compatibilità  con le Api grafiche normalmente offerta da una Gpu dedicata installata su una workstation personale.

L’annuncio viene dato oggi da Nvidia con il lancio della tech preview di Citrix; grazie alle Gpu virtuali gli utenti potranno lavorare e connettersi con le applicazioni basate su visual interface, come Windows Aero, Microsoft Office 2013, Html 5, Adobe Photoshop e Autodesk AutoCAD. Il tutto utilizzando un’infrastruttura ad alta densità  e a basso costo.

Per utilizzare la nuova tecnologia Nvidia Grid vGpu occorre disporre di almeno una Gpu Nvidia di classe Grid K1 o K2 configurata su una delle tante piattaforme Oem e successivamente installare la preview di Citrix; è possibile implementare soluzioni che ospitano più Gpu K1 o K2 per aumentare il numero di utenti e di macchine virtuali. Dopo di che occorre installare il vGPU manager e i driver Nvidia. Una volta che si è proceduto con l’installazione di queste componenti, ciascuna macchina virtuale viene allocata con uno spazio fisso di memoria grafica sulla Gpu attraverso il software Nvidia vGpu Manager.

Tutti i comandi grafici vengono fatti passare dal driver grafico Nvidia che gira in modo nativo sulla macchina virtuale, fino alla Gpu, attraverso un canale virtuale di I/O dove il processore grafico elabora il rendering grafico per renderlo poi disponibile a tutti gli utenti che condividono quella Gpu.

PCProfessionale © riproduzione riservata.