olimpiadi-2016-13-innovazioni-hi-tech

Olimpiadi 2016: ecco 13 soluzioni hi tech per lo sport

Eccoci nuovamente a parlare delle Olimpiadi 2016 dal punto di vista tecnologico, sottolineando come la trentunesima edizione dei Giochi Olimpici passerà  alla storia come un evento caratterizzato dall’impiego di soluzioni hi tech di ogni tipo e, proprio a questo proposito, abbiamo individuato una serie di soluzioni tecnologiche che hanno trovato un posto di primo nel massimo evento sportivo internazionale, vale a dire le seguenti:

  • Device wearable e tecnologia NFC: Bradesco e Visa, insieme, hanno dato vita a bande indossabili di gomma con NFC per agevolare il pagamento di beni e servizi all’interno del villaggio olimpico, cui si affianca anche un esperimento con anelli NFC.
  • Soluzioni di sicurezza sugli aerostati: quattro mongolfiere, dotate di videocamere ad alta risoluzione, permettono di monitorare l’area dei Giochi Olimpici in real time, trasmettendo ogni fotogramma alla postazione centrale di sorveglianza.
  • Tecnologia della moviola: per il pallavolo e il beach volley, è stata resa possibile la contestazione di decisioni arbitrali attraverso la moviola, usufruendo di maxischermi ad hoc, con le immagini che vengono esaminate da un altro arbitro.
  • Pannelli con informazioni e contenuti multimediali: gli spettatori possono usufruire dei pannelli non soltanto per restare aggiornati sui risultati, bensì, per ammirare da altre angolazioni alcuni aspetti entusiasmanti delle sfide.
  • Uso del fotofinish nell’atletica: nelle sfide di questa disciplina, è stata introdotta una videocamera in grado di registrare filmati con 10.000 fotogrammi per secondo, una risorsa infallibile per individuare il reale vincitore.
  • Contatore delle vasche: per il monitoraggio della distanza percorsa nelle sfide degli 800 e dei 1500 metri in stile libero, i nuotatori possono contare sul conteggio elettronico delle vasche, per gestire meglio le competizioni.
  • Monitoraggio delle frecce: nel tiro con l’arco (come vi abbiamo già  riferito in un precedente post) è possibile monitorare il punteggio ottenuto con ogni freccia nel momento in cui impatta con il bersaglio, con elevati standard di precisione. I tifosi possono inoltre prendere visione, attraverso i monitor, della frequenza del battito degli arcieri durante la sfida.
  • GPS per il canotaggio: tutte le canoe sono dotate di GPS, per permettere agli spettatori di osservare attraverso i display parametri quali la velocità  e la direzione in cui si muovono le canoe.
  • Cloud per la gestione di aspetti organizzativi: le attività  svolte dai volontari e tanti altri aspetti organizzativi, sono gestiti sfruttando soluzioni tecnologiche basate sul cloud.
  • Telecamera sui carrelli per il sollevamento pesi: sfruttando le diverse possibilità  di inquadratura, permettono agli spettatori di ammirare da ogni prospettiva i gesti atletici.
  • Utilizzo del laser e RFID per i fucili: il sistema per segnare i punti sfrutta una tecnologia laser e, ancora, le armi sono dotate di RFID per monitorare la posizione in real time delle stesse.
  • Realtà  virtuale per i filmati delle cerimonie: tanto per l’apertura quanto per la chiusura delle Olimpiadi 2016, sono stati realizzati contenuti multimediali fruibili con visori per la realtà  virtuale, che permettono allo spettatore di sentirsi maggiormente coinvolto.
  • Uso dei droni per le riprese televisive: durante queste Olimpiadi 2016 sono stati sfruttati tanti droni per le riprese video, le quali sono effettuate in Ultra HD (4K) o, addirittura, in Super High-Vision (8K), in quest’ultimo caso limitatamente a 130 ore.

Nessun Articolo da visualizzare