olimpiadi-2016-rio-twitter-solidarietà

Olimpiadi 2016: dopo le offese, solidarietà  su Twitter ad Alexa Moreno

Dopo l’increscioso episodio delle arciere cicciottelle, che è costato il posto di lavoro al direttore del Quotidiano Sportivo, torniamo a parlare di come – nonostante tutto – le Olimpiadi 2016 siano state nuovamente teatro di battute rivolte ad atlete in ragione del loro fisico. L’episodio più significativo, al proposito, è quello che è accaduto alla ventunenne messicana Alexa Morena, ginnasta che non ha purtroppo ottenuto buoni risultati a Rio.

Durante la prima sfida di ginnastica artistica tenutasi nella città  brasiliana, infatti, l’atleta ha ottenuto un trentunesimo posto, un risultato non sufficiente – in termini di punteggio – per permettere alla giovane messicana di riuscire ad affrontare la seconda sfida e, quindi, di poter gareggiare per ottenere una medaglia alle Olimpiadi 2016: di fronte alla performance della ginnasta, sul web si sono quindi scatenate offese al suo indirizzo.

Gli utenti l’hanno presa di mira in maniera particolare per il suo fisico, indicandola come somigliante a Peppa Pig, o anche esprimendosi in toni nemmeno degni di essere riportati. In seguito, su Twitter si è invece scatenata una vera e propria ondata di solidarietà  nei confronti di Alexa Morena, con qualcuno che ha fatto notare come, fino ad oggi, il Messico non abbia mai vinto neppure una medaglia per la ginnastica artistica.

La giovane messicana, oltre ad essere un’atleta, è anche studentessa di architettura e, secondo quanto ha fatto sapere, desidera laurearsi per mettere a disposizione le sue capacità  in favore dell’edificazione di palestre nelle quali altre giovani donne possano praticare la ginnastica artistica.

Nessun Articolo da visualizzare