Olivetti OliPad 100, il tablet dual core italiano

È subito disponibile tramite i negozi Tim e i dealer Olivetti a un prezzo molto interessante. Usa Android e ha un modem 3G integrato.

Anteprima di Pasquale Bruno

Articolo tratto da PC Professionale 241 di aprile 2011

Il nuovo tablet Olivetti ha il merito di essere la prima soluzione Android dual core disponibile in Italia. L’OliPad è orientato tanto alle aziende quanto all’utenza consumer: i primi possono giovare di una rete di dealer in grado di personalizzare il dispositivo e la dotazione software, seguendo le specifiche esigenze; Olivetti mette anche a disposizione l’Application Warehouse, un ecosistema che rende accessibili diverse soluzioni software tipicamente orientate alle imprese e al commercio. Chi cerca invece un tablet multimediale troverà  una dotazione hardware di tutto rispetto, un display valido per i filmati (anche in Hd), l’e-book store Biblet di Telecom preinstallato e la possibilità  di aggiungere tutte le app più attuali per il social networking.

L’OliPad si presenta con un display capacitivo da 10″ con risoluzione di 1024×600 punti, identica a quella usata sulla maggior parte dei display da netbook. Il pannello è di tipo Tft lucido e supporta il multitouch. Il modello d’uso dell’OliPad è in orizzontale; l’interfaccia utente è Tap’n Tap UI che funziona esclusivamente in orizzontale. Le applicazioni invece supportano l’auto rotazione dello schermo e posso essere sfruttate anche in modalità  portrait. In questo caso, ogni volta che si torna al desktop è necessario ruotare il tablet di 90 gradi. La cornice intorno al monitor è asimmetrica, più spessa nella parte inferiore.

Il particolare rapporto d’aspetto del display panoramico, prossimo a 16:9, rende la forma dell’OliPad più “allungata” rispetto a quella dell’iPad. Il tablet Olivetti misura 26,7 x 17,3 millimetri, contro 24,2 x 18,9 mm del concorrente Apple. Lo spessore è simile, 14 mm, mentre il peso dell’OliPad è superiore: 780 contro 730 grammi. La parte posteriore del telaio, con il logo dell’azienda in bella mostra, è realizzata in materiale plastico antiscivolo.

All’interno troviamo una piattaforma Nvidia basata sul processore dual core Tegra 2 T20, funzionante a 1 GHz. Ci sono 16 Gbyte a disposizione dell’utente, in più è possibile aggiungere una scheda Micro Sd nell’apposito slot per espandere lo storage fino a 32 Gbyte.

Per la connettività  è presente un’interfaccia Wi-Fi 802.11bgn, Bluetooth 2.1 con Edr e un modem interno 3G Hsdpa, con slot per la Sim collocato sul lato inferiore. Interessante la presenza di due porte Usb: una in formato mini e una in formato standard, quest’ultima molto comoda per collegare pen drive o dischi Usb esterni. Oltre agli speaker integrati è presente un’uscita da 3,5 mm per la cuffia.

Uno sportello in gomma sul lato sinistro svela lo slot Micro Sd e una porta Usb 2.0 in formato standard.

Manca un ricevitore Gps e una fotocamera posteriore ad alta risoluzione; sul frontale è presente una webcam da 1,3 Mpixel utile per le videochiamate. L’uscita video Hdmi non è immediatamente disponibile; per averla è necessario acquistare la piccola dock opzionale, che sostiene il tablet in verticale e aggiunge altre due porte Usb.

La batteria al litio-polimeri non è rimovibile; durante le nostre prove è emerso che riesce a raggiungere le otto ore di funzionamento continuo lasciando la rete wireless attiva e utilizzando a rotazione il browser Web, il lettore e-book, il player Mp3 e le varie applicazioni di produttività . Se si utilizza spesso la rete 3G è presumibile un consumo superiore della batteria, stesso discorso per i video o per i giochi.

PCProfessionale © riproduzione riservata.