Nuova area Spazio al Museo della Scienza e della Tecnologia

Inaugurata presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia la nuova Area Spazio, con il supporto dell’innovazione Samsung, un’esposizione permanente dedicata allo Spazio e all’Astronomia, connubio virtuoso tra oggetti, luoghi, personaggi, storie e tecnologie, che offre la possibilità  di immergersi in un’esplorazione del cosmo unica e coinvolgente.

spazio-2L’esposizione, che include l’unico frammento di roccia lunare presente in Italia, accompagna i visitatori in un affascinante viaggio lungo quattro secoli di ricerca astronomica e spaziale ed è stata realizzata dal Museo con il contributo di Samsung, partner tecnologico del progetto.

Le soluzioni tecnologiche implementate all’interno dell’esposizione consentono di vivere un’esperienza di visita immersiva e di accedere a contenuti che aiutano a comprendere con efficacia gli aspetti più scientifici della mostra.

Sono state realizzate 27 postazioni interattive multimediali che includono Large Screen full HD, Monitor Touch professionali e Tablet, grazie alle quali i visitatori possono, lungo tutto il percorso, consultare in modo rapido e intuitivo tantissimi contenuti multimediali, approfondire la conoscenza dei corpi celesti, i principi e la storia dell’astronomia e immergersi nell’esplorazione del cosmo attraverso simulazioni che li porteranno direttamente sulla Luna e sui pianeti del Sistema Solare.

007Area Spazio-MuseoScienza Tecnologia Paolo SoaveLe postazioni Samsung sono suddivise in due sezioni. La prima, dedicata all’osservazione dello spazio, consente tra le altre cose di immedesimarsi nell’attività  di studio e di osservazione dei corpi celesti come veniva effettuata dai primi astronomi, di riprodurre visivamente i pianeti attraverso l’interazione con i monitor touch, e di confrontare la propria rappresentazione con quelle realizzate dagli scienziati del passato, condividendola poi via smartphone. È inoltre possibile simulare l’osservazione di diversi corpi celesti scegliendo sia il punto di vista, sia lo strumento con il quale guardarli, per poi condividere le visualizzazioni ottenute direttamente dalla postazione touch.

Nella seconda sezione, dedicata alla conquista dello spazio da parte dell’uomo, si può viaggiare nel cosmo in modo incredibilmente realistico e spettacolare, scegliendo tra più destinazioni; apprendere, anche attraverso alcuni giochi emozionanti, informazioni relative alla vita degli astronauti, allo spazio e alle principali missioni Apollo; simulare la realizzazione di vere e proprie missioni spaziali; ma anche vedere la cupola della ISS, ricostruita in proporzioni realistiche.

Oltre alle 27 postazioni multimediali, completa l’esperienza di visita interattiva un’applicazione mobile Android attraverso la quale il visitatore può scaricare, sul proprio smartphone, gadget digitali e contenuti esclusivi da condividere sui social network, oppure rivedere ed approfondire a casa i temi che più lo hanno incuriosito.

008 Area Spazio-MuseoScienza Tecnologia Paolo Soave-1 0027Area Spazio-MuseoScienza Tecnologia©PaoloSoave

Nessun Articolo da visualizzare