Musicista, cantante, compositore, attore, scrittore. All’elenco delle tante e variegate attività  di David Bowie ci permettiamo di ricordarne una in più, forse minore, ma che si aggiunge alle sfaccettature della personalità  dell’artista scomparso: creatore di videogiochi.

Era il novembre del 1999 quando venne pubblicato Omikron: the Nomad Soul, un videogame sviluppato da Quantic Dream, a cui David Bowie partecipò sia in qualità  di autore, sia in veste di protagonista.
Una parte della storia del videogioco è infatti attribuita a lui, che scrisse o in qualche modo collaborò con gli autori. Nel corso del gamplay lo stesso Bowie appare come personaggio, con il nome di Boz, ed esegue brani tratti dall’album Hours, con testi leggermente modificati per essere più coerenti con il gioco.

Omicron-Steam

Se volete rivivere le vicende del gioco, o avere un assaggio delle abilità  di game designer di David Bowie, potete farlo anche oggi. Il gioco è disponibile su Steam per una decina di euro.

CONDIVIDI