Scattare anche in condizioni estreme

Ricoh Caplio G600

A distanza di due anni Ricoh rinnova la sua gamma di fotocamere per usi estremi con la nuova Caplio G600, che va a sostituire la collaudata Caplio 500G introdotta proprio nel maggio del 2006. Si tratta di un modello pensato per scattare in ogni condizione ambientale in virtù di un trattamento del corpo macchina che ripara dalla polvere e dall’acqua (può scattare fino a 1 m di profondità ), da urti accidentali e cadute fino a 1,5 m (secondo gli standard MIL-STD-810F della Difesa Americana) e dalla capacità  di operare in ambienti estremi fino a -10°C. Queste doti, pertanto, ne fanno un apparecchio adatto ad attività  molto dinamiche come l’alpinismo o gli sport acquatici.

Le sue caratteristiche fotografiche ruotano invece intorno a uno zoom 5X (28-140mm equivalenti) in grado di effettuare riprese macro sino a 1 cm dal soggetto. Tra gli altri dati tecnici segnaliamo la risoluzione del sensore, che raggiunge i 10 megapixel, la scala Iso estesa fino a 3.200 e il flash incorporato con portata dichiarata pari a 10 metri. Il prezzo orientativo per il mercato italiano è di 470 euro, mentre per ulteriori informazioni potete visitare il sito dedicato.

Nessun Articolo da visualizzare