2015: le prossime otto mosse dei cyber criminali

Più siamo connessi più siamo a rischio. Trend Micro rende pubbliche le previsioni sulle minacce informatiche che ci troveremo ad affrontare nel 2015.

Sono state illustrate nel report “L’invisibile si fa visibile“, le previsioni Trend Micro sulla sicurezza per il 2015 e oltre”, esprimono le riflessioni degli esperti Trend Micro, che in primo luogo ammoniscono sul fatto che gli attacchi cyber criminali diventeranno sempre più globali e colpiranno sempre più Paesi.
Secondo il report, infatti, gli attacchi mirati si moltiplicheranno nel 2015. I cyber criminali, dopo aver testato con successo le loro tecniche in paesi come Stati Uniti e Cina, espanderanno il loro raggio d’azione anche ad altri paesi come Vietnam, Regno Unito e India.

“Quello che colpisce non è tanto l’espandersi delle azioni cyber criminali, ma piuttosto la velocità  e la brutalità  con le quali i dati vengono sottratti” – ha dichiarato Raimund Genes, CTO Trend Micro – “Seguendo i casi di successo di attacchi mirati in Cina e Russia, molti hacker replicheranno gli stessi metodi per infiltrarsi nelle reti delle organizzazioni. Eventi come le violazioni di dati sono destinati a diventare sempre più frequenti”.

Anche le minacce nei confronti del settore bancario continueranno ad aumentare. I cyber criminali colpiranno le istituzioni finanziarie che dovranno implementare maggiormente i sistemi di autenticazione a due fattori per i servizi online.

Queste le otto previsioni Trend Micro per il 2015

1. Le Darknet: i nuovi mercati dei cyber criminali
I cyber criminali non si muoveranno solo nel Deep Web, ma sfrutteranno reti private peer-to-peer come le darknet e Tor. Queste reti coprono al meglio le identità  cyber criminali, rendendo più difficile rintracciarle. Per questo, sempre più cyber criminali entreranno a far parte di queste reti.

2. Tutto è hackerabile
Il maggior impegno e la collaborazione tra cyber criminali si tradurrà  in una disponibilità  di strumenti hacker migliore e di maggior successo. Il 2015 vedrà  un numero ancora più grande di violazioni di dati rispetto a quest’anno. Le attenzioni dei criminali si concentreranno ovviamente sulle aziende più famose.

3. Un kit per Android
Verrà  creato un kit per approfittare delle vulnerabilità  di Android. I cyber criminali, inoltre, sfrutteranno le vulnerabilità  attraverso le diverse piattaforme; questo significa che i plug-in dispositivi mobili/computer faranno aumentare il rischio di infezioni.

4. Attacchi mirati via Facebook
Le campagne mirate saranno sempre più frequenti nel 2015. È possibile che gli attacchi vengano generati o colpiscano Paesi come la Corea del Nord, il Vietnam e il Regno Unito. Per raggiungere gli obiettivi, i cyber criminali colpiranno attraverso i social media e i dispositivi Wi-Fi.

5. Pagamenti online sempre più a rischio
I laboratori Trend Micro hanno già  intercettato una app maligna che sfrutta i privilegi NFC per rubare le informazioni di Google Wallet. Anche Apple Pay verrà  preso di mira e in generale i cyber criminali cercheranno di colpire i metodi di pagamento che sfruttano la tecnologia NFC (Near Field Communications).

6. Attenti all’open source
I casi di Heartbleed e Shellshock sono stati i primi esempi, ma di sicuro non saranno gli ultimi. A fronte di misure di sicurezza maggiori, implementate dalle grosse aziende IT, i cyber criminali colpiranno con facilità  le app open source.

7. TV e fotocamere a rischio privacy
La disparità  delle tecnologie salverà  i dispositivi dell’Internet of Everything da attacchi di massa ai device, ma i dati verranno colpiti. A rischio saranno soprattutto i dispositivi smart, come le fotocamere o le TV.

8. Online banking nel mirino
I cyber criminali svilupperanno finte app per il mobile banking e sfrutteranno la debolezza dei sistemi di autenticazione.

Nessun Articolo da visualizzare