avast-acquisizione-avg-antivirus

Antivirus: storica acquisizione di AVG da parte di Avast

La notizia dell’acquisizione di AVG da parte di Avast, non può lasciare indifferenti chi si occupa di sicurezza informatica: entrambe le aziende hanno un posto di primo piano nella realizzazione di soluzioni antivirus e di pacchetti integrati per la sicurezza, tra l’altro proposti sia per i dispositivi fissi tanto per quelli mobili.

Chi non ha mai sentito parlare degli antivirus gratuiti Avast Free Antivirus o di AVG Antivirus Free? Ora, Avast pagando 1.3 miliardi di dollari – con una cifra, in contanti, pari a 25 dollari per azione – fa suo l’universo di AVG, con una mossa che le permetterà  di incrementare ulteriormente la sua presenza su mercati molto promettenti come quelli dei device mobili e, ancora, degli oggetti connessi a Internet (il mondo di IoT).

Con questa soluzione, Avast si ritroverà  con i suoi software per la sicurezza installati praticamente su più di 400 milioni di device, dei quali 160 sono smartphone, tablet e altri dispositivi mobili. Nel complesso, l’azienda di Praga offre le sue soluzioni di sicurezza a un numero di utenti che supera i 230 milioni, tra i quali si trovano sia utilizzatori consumer sia aziende.

Se dal canto loro le due dirigenze delle aziende hanno approvato l’operazione, ora il nullaosta dovrà  venire dall’azionariato di AVG: secondo le stime, l’operazione di acquisizione dovrebbe giungere a conclusione entro l’autunno 2016. Staremo a vedere come questa acquisizione potrà  sostenere la crescita di Avast in un mercato, quello degli antivirus, in cui ora l’azienda ceca si trova in una posizione privilegiata.

Nessun Articolo da visualizzare