LinuxDay – 22 ottobre 2011

Quest’anno la manifestazione LinuxDay, ormai divenuta appuntamento annuale fisso, si terrà  il prossimo 22 ottobre. La manifestazione ha lo scopo di promuovere la buona cultura informatica ed il software libero con particolare attenzione al sistema operativo Linux.

Il software libero, infatti offre una palestra per l’apprendimento delle tecnologie digitali perché rende disponibile il “codice”, ne consente la modifica e ne stimola la condivisione.

Il “Linux Day” è una manifestazione nazionale a cadenza annuale promossa da I.L.S. (Italian Linux Society). Nell’anno 2011 si svolgerà  la decima edizione, articolata in circa 130 eventi distribuiti su tutto il territorio italiano. Lo scopo che la manifestazione intende prefiggersi è quello della diffusione del software libero, con particolare attenzione al sistema operativo Linux.

La scelta del programma dei singoli eventi è delegata ai L.U.G., in modo da poter proporre le attività  più indicate per raggiungere lo scopo dell’evento, in relazione al target che si vuole coinvolgere.
In particolare l’evento si terrà  in 102 città  italiane: qui trovate l’elenco completo.

Una delle città  sarà  Galliate nella quale è stata scelta la location della sala consiliare del Comune all’interno del Castello Visconteo Sforzesco quattrocentesco, che ben si presta ad un abbinamento classico-moderno. La capienza della sala è di circa 150 persone.

La giornata comincerà  dalla mattina con alcune presentazioni di carattere divulgativo: illustrando come poter affacciarsi al software libero senza conoscenze tecniche, e portando l’esperienza di solidarietà  in Africa del gruppo Nomads Marocco, continueremo con l’argomento diritto d’autore ed opere d’arte, e terminando il tutto con una presentazione rivolto ai tecnici sulla programmazione.

Nel pomeriggio invece interverranno importanti operatori del settore, tra cui:

  • Da Google ItaliaGabriele Carzaniga (Regional Sales Engineer Mgr, SEEMEA) ci parlerà  di Chrome OS e di come l’azienda sostiene soluzioni libere nel suo modello d’impresa.
  • Giuseppe Paternò (EMEA Technical Manager, OEM Engineering Services) per il progetto Ubuntu e Canonical LTD, ci parla dell’ “era post-pc”, ovvero come si stia evolvendo lo scenario tecnologico con l’avvento dei dispositivi mobili, oltre che del sistema operativo Linux Ubuntu ed il suo approccio al cloud computing e al risparmio energetico.
  • Il prof. Raffaele A. Meo (ordinario di Sistemi al. Politecnico di Torino) ci presenta il “software libero come simbolo di una nuova rivoluzione industriale e di un diverso modello di sviluppo”.

Il gruppo e gli obiettivi: parola al GalLUG

GalLUG (Galliate Linux User Group) è un gruppo di persone che condividono la passione per l’informatica e che desiderano migliorare e condividere le proprie conoscenze, contribuendo a promuovere la “buona” cultura informatica sul territorio, con particolare attenzione al software libero.

Il gruppo nasce nel 2001 con nome LinuxLab e nel tempo propone attività  corsistiche, eventi e conferenze, destinate ad adulti e bambini. Diventa per Galliate e per il circondario, un importante e consueto punto di riferimento nel settore. Nel 2009 si svolge il primo LinuxDay a Novara presso l’ITIS a specializzazione informatica “G. Fauser”; il riscontro d’interesse da parte dei partecipanti e degli insegnanti delle classi è notevole.

Ad oggi GalLUG conta circa 20 volontari, che si preparano con entusiasmo a celebrare la stagione 2011/12, decimo anniversario di attività . A 10 anni dall’inizio dell’attività , desideriamo proporre al territorio un evento d’informazione particolarmente curato e di qualità .

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito: https://galliate.linuxday.it

Nessun Articolo da visualizzare