check-point-malware-sempre-piu-diffusi

Check Point Security Report, crescono i malware

L’ultimo Security Report rilasciato da Check Point sembra tracciare un quadro particolarmente allarmante sull’evoluzione dei malware. Stando all’azienda ogni quattro secondi ne viene scaricato uno, con le aziende particolarmente prese di mira dal fenomeno del phishing.

Questi sono i risultati del lavoro di ricerca compiuto dalla società , con il quarto report del genere, il quale può contare su un’analisi compiuta da Check Point attraverso i 31.000 gateway della società  sparsi in tutto il mondo, evidenziando come la sicurezza dei dati personali e delle aziende, tanto su PC quanto su smartphone et similia, siano sempre più esposti a rischi.

Secondo Check Point, la crescita esponenziale delle connessioni a livello globale, hanno reso il mondo davvero iperconnesso: soprattutto cloud, IoT ed altri fenomeni, stanno cambiando le abitudini di milioni di persona, con la tecnologia che si introduce in ambiti in cui, in precedenza, non era presente, creando quindi più sfide in termini di adozione di sistemi di sicurezza.

Proprio sulla ricerca di nuove soluzioni per garantire la tutela della sicurezza, che vadano oltre a quanto proposto sul mercato, si gioca la sfida di un futuro in cui la tecnologia non si trasformi in un veicolo per moltiplicare le incursioni di cyber criminali, moltiplicano a dismisura i profitti di attività  criminali compiute attraverso il mondo di Internet.

Secondo i ricercatori, i malware cosiddetti sconosciuti stanno conoscendo uno sviluppo incredibile, considerando come siano aumentati quasi di dieci volte, andando a colpire pesantemente l’ambito enterprise. Ogni mese, quasi 12 milioni di nuove versioni di malware, con il risultato che nel giro di 2 anni è stato individuato un numero di malware superiore a quello scoperto sul decennio precedente…

Nessun Articolo da visualizzare