polizia-arresto-hacker-attacco-ddos-911

Security

USA: arrestato un hacker che avrebbe sferrato un attacco DDoS al 911

Davide Micheli | 31 Ottobre 2016

Sicurezza

Negli Stati Uniti, la polizia ha arrestato un giovane che avrebbe sferrato un attacco di tipo DDoS nei confronti del famoso numero unico di emergenza, il 911.

In America, la polizia ha tratto in arresto un giovane dell’Arizona che, secondo le informazioni rilasciate dalle stesse forze dell’ordine, sarebbe responsabile di un attacco di tipo DDoS sferrato nei confronti del sistema del numero unico di emergenza 911.

Mettkumar Hiteshbhai Desai, questo è il nome della persona arrestata, sarebbe il proprietario di un blog e un canale YouTube attraverso i quali avrebbe comunicato la vulnerabilità  da lui stesso scoperta: e su Twitter, la stessa persona avrebbe anche condiviso il link ad un exploit Javascript in grado di utilizzare smartphone e tablet per chiamare continuamente il 911.

Circa un migliaio di persone hanno selezionato lo stesso exploit, con il risultato che il call center del 911 è stato letteralmente sommerso di chiamate provenienti da tutto il paese, con un gran numero di chiamate nell’arco di alcuni minuti. Alla sceriffo della contea di Maricopa, però, Desai ha detto di essersi limitato a condividere via tweet lo script, perché voleva far qualcosa di buffo.

Il giovane ha inoltre affermato che ha twittato in maniera intenzionale il link all’exploit javascript dedicato al 911, e che anzi, cercava soltanto di ottenere un po’ di considerazione tra la community dei programmatori. Il giovane è stato accusato di tre illeciti (abuso di sistemi informatici) e gli sono stati sequestrati alcuni device.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.