Per riuscire ad infiltrarsi nel sistema i virus devono sempre trovare un punto debole.

Sicurezza mobile: componente basilare della rivoluzione digitale

Nella nostra penisola il 70% dei consumatori è connesso a Internet unicamente attraverso smartphone e tablet o attraverso device mobili in combinazione con dispositivi desktop. Gli Italiani inoltre trascorrono più tempo su mobile che su desktop, al mobile fa capo infatti il 64% della durata totale delle connessioni (fonte:comScore, analisi 2016). Altrettanto rapidamente cresce il numero di minacce ai danni dei device mobili: con 3.246.284 nuove istanze di malware per Android nel 2016, corrispondente ad un aumento del 40% anno su anno, i cybercriminali hanno messo a segno un nuovo record. A fronte della sua redditività , questo mercato è di forte interesse per i cybercriminali che escogitano metodi sempre più creativi per attirare utenti ignari nella propria trappola.

gdata-infographic-mmwr-h2-16-new-android-malware-per-year-en-rgb
Crescita del malware per Android

Per questa ragione G Data sarà  presente al Mobile World Congress di Bacellona per illustrare come gli utenti possono rendere sicuri i propri dispositivi mobili con sistema operativo Android e iOS e salvaguardare la propria identità  digitale, e come le aziende possano mettere in atto efficaci misure di Mobile Device Management.

Oltre alle classiche soluzioni antivirus per Android e iOs, il software di protezione di G Data offre due funzioni supplementari:

Secure Chat per iOS e Android
L’applicazione G Data Secure Chat consente di condurre chat temporizzate, protette attraverso una crittografia multipla che garantisce anche lo scambio sicuro di file multimediali. Già  inclusa nella suite G Data Mobile Internet Security per Android, l’applicazione sarà  disponibile a breve anche per dispositivi iOS.

Modulo VPN integrato
Anche gli utenti iOS potranno beneficiare di questa funzionalità  integrata nel G Data Mobile Internet Security. Non sarà  quindi più necessario installare ulteriori soluzioni per la protezione del traffico dati nelle reti pubbliche. Il modulo VPN integrato può essere posto automaticamente in background quando l’utente mobile naviga in Internet, controlla le e-mail o effettua le proprie transazioni bancarie.

Maggiori informazioni sul Mobile Internet Security di G Data cliccando qui.

PCProfessionale © riproduzione riservata.