Gee

Guadagna 54 milioni di dollari con Snapchat, vende tutto e gira il mondo

Si tratta di Garret Gee, 26 anni, uno degli autori di Scan 2.0 – la sua prima app per dispositivi mobili. Gee è uno studente di industrial design che frequenta un’università  americana situata in Utah quando insieme a due compagni di studi decide di sviluppare un’app dedicata alle scansioni di barcode e codici Qr. Lo sviluppo dell’app richiede oltre sei mesi di lavoro e prende vita riscuotendo un discreto successo. La versione gratuita della prima release comincia a spopolare e così Gee decide di implementare ulteriormente la sua applicazione e raccoglie in due anni più di otto milioni di dollari da investitori che credono nel progetto. Grazie a questo supporto, l’app Scan si aggiorna alla versione 2.0, non più gratuita, ma commercializzata al costo di due dollari a download e riscuote un successo globale. Scan 2.0 permette ai suoi ideatori di guadagnare nei primi tempi 60.000 dollari al mese e successivamente i tre decidono di venderla a Snapchat incassando 54 milioni di dollari e dividendo i profitti. La famiglia di Gee decide poco dopo di fermarsi per sei mesi e girare il mondo dalle Fiji, alle Hawai, passando per l’Australia, l’Africa e la Nuova Zelanda partendo con solo due zaini e documentando il viaggio su Instagram. I fondi per il viaggio non arrivano dai proventi ottenuti con la vendita dell’app, Gee e la sua famiglia vendono casa auto e mobili per finanziarlo e questo fa notizia. Il loro account Instagram  The Bucket List Family, in poco tempo raccoglie oltre 100 mila follower e la famiglia decide di prolungare a tempo indefinito la durata del viaggio e di sfruttare la popolarità  ottenuta a favore del prossimo raccogliendo fondi per opere benefiche.

Nessun Articolo da visualizzare