Accordo tra Trenitalia ed Amadeus

Amadeus, leader mondiale nella distribuzione di contenuti turistici alle agenzie viaggi, con un database che copre i voli del 97% delle compagnie aeree, ha annunciato un importante accordo su scala globale con Trenitalia per offrire biglietti e servizi agli operatori turistici attraverso la sua piattaforma. In base all’accordo le agenzie viaggi collegate al sistema di Amadeus (oltre 550.000 in 195 paesi del mondo) possono prenotare i biglietti per i treni ad alta velocità  (Frecciarossa e Frecciargento e Frecciabianca) come per le altre rotte Trenitalia a media e lunga distanza, utilizzando il sistema di distribuzione globale di Amadeus che connette circa 91.000 punti vendita nei cinque continenti  (solo in Italia sono attivi 12.000 terminali).

Questo permetterà  a Trenitalia di far conoscere la propria offerta soprattutto all’estero dando così la possibilità  agli agenti viaggio di vendere oltre alle prenotazioni aeree anche quelle ferroviarie che negli ultimi anni sono cresciute tantissimo, specie per l’alta velocità .

Per capire il peso di questo accordo occorre dare qualche numero in più sulla piattaforma di Amadeus e sui suoi servizi.

Amadeus è una società  che esiste dal 1995 e che è stata creata da un gruppo di compagnie aeree come sistema di distribuzione globale dei voli; la piattaforma di prenotazione voli non si rivolge  ai consumatori ma al mondo delle agenzie e del business travel oltre che alle agenzie on line, per le quali negli ultimi anni Amedeus ha sviluppato anche soluzioni tecnologiche ad hoc.

La componente tecnologica all’interno dell’azienda è molto forte ( il responsabile della divisione italiana, Fabio Maria Lazzerini, arriva dalla Digital, uno dei fornitori storici dell’IT mondiale) e la società  negli ultimi due anni ha sostenuto investimenti in alta tecnologia per 2 miliardi di euro. A Sophia Antipolis in Francia c’è il Centro di Ricerca e Sviluppo di Amadeus e ad Erling, in Germania, c’è il data centre da dove vengono gestite tutte le prenotazioni dei voli: circa 3 milioni di prenotazioni al giorno per 1 miliardo di interrogazioni quotidiane, con tempi di risposta di 0,3 secondi.

Insieme a Sabre che è l’altro grande sistema per le prenotazioni dei voli, Amadeus detiene quindi la leadership come distributore di contenuti turistici e grazie alla sua tecnologia nel 2012 sono stati imbarcati 562 milioni di passeggeri in tutto il mondo. La previsione è di arrivare in due anni ad avere 700 milioni di passeggeri  imbarcati.

“In 23 anni la società  ha sempre avuto una crescita costante, sia nel fatturato, sia negli utili”, commenta Fabio Maria Lazzerini, amministratore delegato e direttore generale di Amadeus Italia “e ha chiuso il 2012 con quasi 3 miliardi di euro di fatturato”.

La piattaforma del Gds (global database system) viene vista da circa 500.000 operatori di 195 paesi e proprio questa visibilità  è il punto di forza di Amadeus che in Italia vorrebbe arricchire il database con la presenza di piccoli operatori turistici sconosciuti, dagli alberghi, agli agriturismi.

“In Italia su 33.000 strutture alberghiere esistenti solo il 6% fa parte di catene” dice Fabio Lazzerini.  “Internet è una grande opportunità  per il turismo, ma per i piccoli operatori il rischio di dispersione è enorme, basti pensare che nel nostro paese ci sono 60.00 Bed and Breakfast e 40.000 agriturismi, un patrimonio di contenuti turistici che vorremmo far rientrare sotto la nostra piattaforma”. Per questo Amadeus sta lavorando anche con alcuni enti Regionali del nostro paese (ad esempio la Regione Friuli) per cercare di fare da aggregatore delle varie offerte turistiche locali.

Oltre ad allargare l’offerta di contenuti turistici, Amadeus ha poi sviluppato applicazioni mobili per le agenzie viaggio, compatibili con tutte le piattaforme, che permettono di fare booking in tempo reale di voli e alberghi: “l’applicazione personalizzata della singola agenzia che sta sullo smartphone del cliente aiuta a recuperare il rapporto diretto con  le persone, che Internet ha disintermediato” spiegano i manager di Amadeus. Infine è stata sviluppata la app Fly By Rail Track che consente di comparare le tariffe di voli e treni integrando i sistemi di prenotazione. E da oggi appunto sarà  possibile farlo anche con le tratte di Trenitalia.

Nessun Articolo da visualizzare