Software

Arriva Acrobat 9.0 e si sposa con Flash

Redazione | 5 Giugno 2008

Software

A 15 anni dal rilascio della versione 1.0, Adobe gioca la carta Flash per dare nuova vita ad Acrobat, il suo pacchetto per la creazione e la gestione di documenti Pdf. Il risultato è un prodotto estremamente sofisticato con molte funzionalità  originali che vanno dall’integrazione con Flash alla condivisione e collaborazione on-line tramite il portale Acrobat.com.

Acrobat 9.0 Extended ProA 15 anni dal rilascio della versione 1.0, Adobe gioca la carta Flash per dare nuova vita ad Acrobat, il suo pacchetto per la creazione e la gestione di documenti Pdf. Il risultato è un prodotto estremamente sofisticato che mantiene le distanze dalla concorrenza sia a livello di funzionalità , sia nel prezzo che supera gli 800 euro per la più ricca versione Pro Extended.

L’integrazione con Flash apre scenari completamente nuovi per un formato documentale: ora infatti si possono creare documenti sempre più ricchi e interattivi che includono audio, video, animazioni 3D o simulazioni di differenti scenari. Adobe ha curato con molta attenzione il processo di integrazione tra le due tecnologie: Acrobat permette di inserire contenuti Flash all’interno della sua interfaccia, ma dispone anche di un potente plug-in per Microsoft Office, con cui si possono inserire elementi multimediali o vettoriali basati su tecnologia Flash già  in fase di creazione del documento.

Inoltre la versione Extended Pro di Acrobat può persino convertire direttamente file Wmv o Mov in formato Flv per la pubblicazione all’interno di un Pdf.

Adobe Acrobat 9.0: creazione di un PortfolioCon i Portfolio Adobe introduce poi uno strumento ancora più efficace per la distribuzione di contenuti di vario tipo: oltre a raccogliere in un unico archivio documenti di Word o Excel, immagini, grafici o semplici file Pdf, questi contenitori offrono nuove modalità  di visualizzazione che rendono ancora più semplice l’interazione. I file di un Portfolio possono anche essere catalogati e ordinati in base a campi personalizzati e possono essere modificati direttamente all’interno del contenitore, senza la necessità  di esportarli e poi inserirli nuovamente dopo aver apportato le modifiche.

Anche la gestione di moduli è stata potenziata e migliorata, grazie un potente Wizard che può analizzare e inserire automaticamente campi ed etichette a partire da un documento elettronico o dalla scansione di un documento cartaceo. La raccolta dei dati inseriti nei moduli, come nella precedente versione di Acrobat può essere effettuata sia tramite email sia tramite un qualsiasi file server o un server SharePoint.

Adobe ha inserito molte novità  utili anche per il settore Aec (Architecture, Engineering and Construction) e per quello manifatturiero: Acrobat 9.0 infatti può creare disegni conformi allo standard Pdf-E e permette di includere nei documenti progettuali le coordinate di un sistema geospaziale Gps. Inoltre offre la possibiltià  di inserire asset 3D nella documentazione tecnica dei prodotti, per rendere più semplice la creazione di manuali e altri documenti simili.

È interessante anche la possibilità  di usare Acrobat per analizzare due o più file Pdf e studiarne le differenze: ora il software può generare un file di riepilogo con tutte le differenze, non solo a livello testuale, ma anche a livello grafico tra i due documenti.

Acrobat.com

Acrobat poi offre nuove possibilità  di condivisione e interazione, grazie al portale Acrobat.com (gratuito e aperto a tutti, ma attualmente ancora in fase beta). Chi si iscrive a questo servizio ha a disposizione 5 GByte di spazio in cui inserire documenti (in qualsiasi formato) da condividere o anche solo da conservare all’interno dell’area riservata. I documenti inseriti possono essere condivisi tramite un Url e possono anche essere visualizzati in tempo reale da utenti diversi, con un notevole livello di interazione. Acrobat.com offre anche un editor di testi basato sulla tecnologia Flash (chiamato Buzzword) e un semplice strumento di screen sharing (ConnectNow).

Acrobat 9.0 sarà  disponibile in inglese a partire dal mese di luglio 2008, mentre bisognerà  aspettare agosto per la versione italiana.

Acrobat 9.0 nella più completa versione Pro Extended costerà  819 euro (269 l’upgrade), la versione Pro (che non gestisce contenuti 3D, mappe GIS e la conversione di formati video) verrà  559 euro (189 l’upgrade), mentre per la Standard (che non permette la creazione di Portfolio e l’abilitazione del Reader per l’inserimento di revisioni e commenti) basteranno 349 euro (115 l’upgrade). Tutti i prezzi sono Iva esclusa.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.