BBFlashback: uno screen recorder semplice e completo

BB FlashBack Pro 3 Pro offre un ricco set di strumenti per la registrazione e per l’editing di tutto quello che viene visualizzato sullo schermo.

Anteprima di Nicola Martello

Articolo tratto da PC Professionale 253 di aprile 2012

FlashBack Pro è uno screen recorder, un programma specializzato nella cattura di tutto quello che appare sullo schermo del computer: finestre di Windows, interfacce degli applicativi, video (anche all’interno di browser Web). Il software registra contemporaneamente e separatamente le immagini vere e proprie e il cursore del mouse. Questo sdoppiamento è utile in fase di editing: se i movimenti del cursore sono insoddisfacenti, perché imprecisi o errati, FlashBack Pro consente di ricatturarli (anche più volte, se necessario) mentre sullo sfondo è visibile l’anteprima del video già  registrato.

Altri programmi di questo genere lavorano con un metodo diverso: catturano una schermata ogni volta che avviene un cambiamento sul desktop e memorizzano contestualmente le coordinate della posizione del cursore. Questo sistema permette di ottenere filmati finali molto compatti e consente la massima libertà  di modifica degli spostamenti del cursore, ma non è adatto a catturare video e movimenti graduali, come un oggetto che si sposta da un punto all’altro dello schermo. FlashBack Pro 3 è in italiano ed è disponibile in tre versioni, Express Standard e Pro, L’edizione Express è gratuita e, come prevedibile, piuttosto limitata. La versione Standard offre in più le funzioni per inserire elementi grafici o pulsanti interattivi, e per esportare il video nei formati Wmv, QuickTime, Mpeg-4. L’edizione Pro, esaminata per questo articolo, include poi vari strumenti di editing video avanzato (accelerazione, rallentamento, zoom e pan), permette di ricatturare i movimenti del mouse, di aggiungere titoli iniziali e finali, e di usare l’audio multi traccia.

Una delle novità  di BB FlahBack Pro 3 è la possibilità  di inserire in sovrapposizione elementi grafici come frecce, immagini e video in riquadri.

Le novità  dell’edizione 3 di FlashBack Pro partono con la nuova interfaccia del modulo di cattura, che consente un accesso immediato alle principali opzioni. Inoltre ora è possibile programmare il software per effettuare registrazioni a orari predeterminati. Anche il modulo di editing è stato rivisto. L’utente può aggiungere frecce, immagini e video in riquadri, tutti elementi utili per evidenziare le parti più importanti nella scena e rendere più vivace il video. Per dare al tutto un tocco professionale, il software consente di inserire titoli iniziali e finali, inoltre include i nuovi filtri per ridurre il rumore dell’audio, normalizzare il volume e creare dissolvenze audio in entrata e in uscita. L’ultima novità  di questa edizione riguarda i formati di output, che ora includono quelli per iPod, iPad e iPhone.

Il modulo di registrazione, chiamato Recorder, permette di stabilire l’ampiezza della zona di cattura: l’intero schermo, una finestra oppure un’area definibile a piacere con il mouse. Sempre in Recorder è possibile attivare la registrazione di quanto viene digitato sulla tastiera (i caratteri appaiono nella Timeline in fase di editing) e scegliere uno dei tre metodi di cattura disponibili. Il primo (Modalità  Gdi) è indicato per gli applicativi con interfacce prevalentemente statiche. Il secondo usa l’algoritmo di compressione video Mpeg ed è ottimizzato per i filmati e per le schermate che contengono molta grafica in movimento. Il terzo, infine, è un driver proprietario raccomandato per i Pc con una Cpu poco potente. FlashBack è comunque in grado di determinare il miglior sistema di registrazione in base alle caratteristiche del computer, grazie a una funzione automatica di test. Nella sezione di editing (Player) è possibile registrare un nuovo commento sonoro, inserire testi, video e immagini e naturalmente effettuare tagli nella sequenza delle schermate. Quando tutto è a posto si passa all’esportazione: FlashBack può generare video nei formati Flash, QuickTime, Wmv e Avi, oppure un file autoeseguibile.

Nelle prove abbiamo creato senza problemi filmati completi di audio e di elementi grafici inseriti in fase di editing. La qualità  è ottima quando si catturano le interfacce di applicativi poco dinamici, buona quando sono presenti finestre video o molti elementi grafici in movimento.

PCProfessionale © riproduzione riservata.