Cuore a 64 bit per Corel VideoStudio Ultimate X7

Grazie al nuovo motore video, il software ora può gestire anche i progetti Ultra Hd e 4K.

La nuova edizione di VideoStudio sfoggia un motore video a 64 bit, quindi può sfruttare anche quantità  di Ram superiori ai 4 Gbyte, con notevoli vantaggi in termini di prestazioni quando si lavora con file di grandi dimensioni. Secondo Corel, la release X7 è più veloce del 30 nel rendering multitraccia e fino al 200% nel rendering di progetti con risoluzione 4K (Avc). Quest’ultimo miglioramento è dovuto principalmente alla funzione 4K Smart Rendering, che analizza il progetto prima della compressione finale e lascia inalterate le parti che non sono state modificate: vengono elaborati solo gli spezzoni ai quali sono stati applicati filtri. Per di più Smart Rendering sfrutta l’accelerazione hardware della Gpu per un’ulteriore riduzione dei tempi.

Corel ha rivisto l’interfaccia del programma, che appare più pulita e con elementi grafici più sobri. Per aiutare gli utenti alle prime armi sono disponibili parecchi tutorial video, accessibili anche direttamente nel menu Guida. Il programma ora è in grado di mostrare l’anteprima con risoluzione Hd e offre nuovi contenuti nelle librerie multimediali, come sfondi, cornici, oggetti e modelli. VideoStudio X7 è compatibile con i clip video dotati di canale alfa per la trasparenza e in formato QuickTime, inoltre dispone di una sezione migliorata per la condivisione dei video: adesso è più facile scegliere il formato giusto grazie a Movie Profile Manager, che semplifica i passaggi.

L'interfaccia, standard per questo genere di applicativi, ha un aspetto ordinato e rassicurante: comprende la Timeline, un'area di anteprima e la libreria multimediale.
L’interfaccia, standard per questo genere di applicativi, ha un aspetto ordinato e rassicurante: comprende la Timeline, un’area di anteprima e la libreria multimediale.

L’ultima novità  significativa dell’edizione X7 è FastFlick, un applicativo autonomo per i montaggi video veloci, con un’interfaccia minimalista e amichevole. Si tratta sostanzialmente di un wizard che prevede tre semplici passi: scelta del template preferito, importazione, esportazione. Il motore video è quello di VideoStudio X7, mentre i template disponibili sono 15, costituiti da uno sfondo animato su cui appaiono i clip video, come fossero cartoline in movimento. I progetti non sono modificabili in FastFlick, però sono esportabili direttamente in VideoStudio, che mette a disposizione tutti i suoi strumenti e i filtri (sempre limitati a cinque per ogni clip) per le personalizzazioni. In FastFlick il progetto è caricabile direttamente su Facebook, YouTube, Flickr e Vimeo. Terminato l’esame delle novità , notiamo che VideoStudio continua a impiegare un’interfaccia classica, divisa nelle aree consuete: Timeline, libreria multimediale, e anteprima.

La Timeline può contenere al massimo 21 tracce video e quattro audio; in queste ultime è possibile inserire anche musica generata in automatico ed estendibile a piacere grazie al plug-in SmartSound (che offre dieci motivi, ciascuno modificabile con diversi preset). Tra i numerosi effetti video segnaliamo quello che consente di modificare la velocità  di scorrimento in più punti di un clip senza doverlo dividere in spezzoni. Interessante è poi il motion tracking, che in VideoStudio si chiama Tracciamento del movimento: in un pannello dedicato l’utente posiziona un puntatore sul dettaglio da seguire e il software esamina l’intero clip, generando poi un tracciato a cui è possibile, in un altro pannello, agganciare un elemento grafico come un fumetto.

È possibile applicare un rettangolo con un filtro che trasforma la zona del video sottostante in grossi pixel, per nascondere un viso o una targa, per esempio. Un’altra funzione degna di nota è l’editor per i sottotitoli, che si avvale di un algoritmo per la ricerca automatica del parlato: il programma, in un pannello ad hoc, evidenzia le porzioni del video in cui rileva una voce e l’utente può scrivere i testi subito nella posizione giusta, senza dover scorrere avanti e indietro il filmato alla ricerca dell’istante corretto. Chiudiamo segnalando che, come di consueto, VideoStudio è disponibile nelle versioni Ultimate e Pro. La prima, più costosa, comprende numerosi plug-in aggiuntivi prodotti da NewBlue, proDad e Boris.
Nicola Martello

VideoStudio Ultimate X7

Euro 89,99 Iva inclusa
L’aggiornamento costa 69,99 euro.
La versione Pro costa 69,99 euro.

+ PRO
Motore video a 64 bit
Ricca dotazione di effetti speciali e plug-in
Preset di esportazione al passo con i tempi

– CONTRO
Ai clip si possono applicare al massimo cinque filtri
FastFlick: per modificare i template bisogna passare a VideoStudio

Produttore: Corel, www.corel.com

Nessun Articolo da visualizzare