Disegno tecnico 2D e 3D per tutte le tasche

Corel presenta il suo primo applicativo per il Cad: si tratta sostanzialmente di una versione di ARES in grado di aprire anche file di CorelDRAW e Designer.

Anteprima di Nicola Martello

Articolo tratto da PC Professionale 251 di febbraio 2012

Corel entra nel settore del disegno tecnico assistito a computer (Cad, Computer-Aided Design) con il suo nuovo CorelCAD. Il programma è tradotto in italiano, è disponibile per Windows e Mac, ed capace di lavorare sia in 2D sia in 3D. In realtà  il pacchetto non è stato sviluppato da Corel a partire da zero: sotto al cofano infatti c’è ARES, un Cad creato dalla società  tedesca Grà¤bert che nel 2005 ha iniziato a svilupparlo e dopo cinque anni di test lo ha messo sul mercato. Il motore di ARES raccoglie l’eredità  del vecchio PowerCAD, sempre di Grà¤bert, ma è stato completamente riscritto sfruttando le tecnologie più recenti. In versione CorelCAD, ARES è arricchito con plug-in che lo rendono compatibile con i file creati da CorelDRAW e Designer, i software di Corel dedicati rispettivamente al disegno vettoriale e all’illustrazione tecnica 2D.Il formato nativo di archiviazione usato da CorelCAD è il Dwg di Autodesk, da tempo uno standard universale nel modo del disegno tecnico a computer, ma il software è in grado di esportare i progetti anche come Dxf, Dwf, Pdf e Svg. Il programma è pensato per i progettisti e per i disegnatori tecnici che hanno bisogno di un applicativo per il disegno tecnico preciso a un prezzo competitivo rispetto al celebre e diffuso AutoCAD di Autodesk. In effetti il software di Corel costa circa la metà  di AutoCAD 2012 LT (che lavora solo in 2D) e circa un settimo della versione completa AutoCAD 2012. L’interfaccia di CorelCAD appare amichevole e ordinata, soprattutto grazie ai pannelli laterali che contengono a sinistra gli strumenti di disegno e a destra mostrano le proprietà  dell’elemento selezionato.

Quello che stona un po’ è lo sfondo nero dell’area di disegno vera e propria, come si usava nei Cad di qualche anno fa. In compenso il set di strumenti di disegno è completo sia per la creazione di forme bidimensionali distribuite su più layer sia per la preparazione delle campiture e delle quote. Alla base dello schermo troviamo anche la riga di comando, un must per gli utenti che preferiscono digitare direttamente le istruzioni piuttosto che fare clic sulle icone.

Le guide dinamiche evidenziano gli allineamenti con i punti notevoli degli oggetti già  creati, man mano che il cursore si muove nell’area di disegno.

CorelCAD mostra il progetto in due zone di disegno nettamente distinte. Quella principale è chiamata Modello, ha lo sfondo nero e consente anche il disegno 3D. L’altra, di nome Foglio, è bianca, solo 2D e riproduce fedelmente il tradizionale foglio da disegno sia nelle dimensioni (sono disponibili numerosi template standard) sia nell’aspetto, grazie anche a un cartiglio opzionale in cui si possono scrivere i dati principali del progetto. Con Foglio è quindi possibile visualizzare il progetto da diversi punti di vista (i classici alzati di un edificio, per esempio) oppure osservare determinate parti di un progetto 2D molto ampio. Il software consente di dividere l’area di lavoro fino a un massimo di quattro riquadri – chiamati tessere – utili per avere sempre sott’occhio le parti più importanti del disegno. Il disegno preciso è facilitato dalle guide dinamiche che appaiono mentre il cursore si muove attraverso il disegno ed evidenziano gli allineamenti ai punti notevoli degli elementi già  inseriti, come vertici e centri. Ovviamente è disponibile lo snap magnetico tra gli oggetti, inoltre CorelCAD consente di disegnare su piani personalizzabili, ciascuno dotato di un proprio sistema di coordinate.

Per quanto riguarda il disegno 3D, il software possiede gli strumenti per generare sia le forme base sia solidi creati con rotazioni e con estrusioni lungo una linea, anche tramite l’interpolazione di forme 2D diverse. Da segnalare la possibilità  di effettuare operazioni booleane, sia in 3D sia in 2D.

Messo alla prova, CorelCAD ha dimostrato di possedere un ottimo set di strumenti, tale da soddisfare la maggior parte delle necessità  del disegnatore tecnico professionista. Il motore grafico appare solido e preciso, perfettamente in grado di gestire disegni complessi e di grandi dimensioni.

Nessun Articolo da visualizzare