facebook-nuove-regole-contenuti-non-appropriati

Facebook: nuove regole per i contenuti “non appropriati”

Nel corso degli ultimi tempi, Facebook si è messo in evidenza a più riprese con incredibili casi di censura ai danni di contenuti ritenuti “non appropriati” condivisi con intenti didattici, ma non solo: dopo il caso della foto della bambina vietnamita, negli ultimi giorni, anche una campagna contro il cancro è stata oggetto di censura da parte del social di Menlo Park.

Ora, però, la società  di Mark Zuckerberg ha deciso di correre ai ripari e, a questo proposito, sta rielaborando le regole che riguardano la pubblicazione di contenuti “non appropriati” che possano violare gli standard della community, ammettendo delle eccezioni, come nel caso di “interessi pubblici preponderanti” o ancora con “materiali di un certo valore informativo”.

Ad aver annunciato la novità  sono stati il VP responsabile della Global Policy presso Facebook, Joel Kaplan, e il VP per Global Operations & Media Partnership, Justin Osofsky. Ancora non è chiaro quali siano, agli effetti pratici, i contenuti interessati da queste “eccezioni” nella censura, tuttavia, è probabile siano in arrivo soluzioni di opt-out per prevenire problematiche con minorenni.

Nessun Articolo da visualizzare