facebook-virus

Facebook: pubblicità  più mirate sfruttando i Gps degli utenti

Chi non apprezza un buon consiglio – magari di un amico – sul posto giusto in cui andare a mangiare qualcosa di speciale, oppure, su un negozio in cui fare shopping soddisfacente? Facebook, sfruttando le informazioni raccolte attraverso i sistemi di localizzazione nei device degli utenti, mira proprio a diventare il vostro miglior consigliere, proponendo pubblicità  mirate in funzione del contesto in cui vi trovate, ottimizzando allo stesso tempo la monetizzazione.

Sebbene il fenomeno dell’e-commerce – e in questo caso il nostro paese registra performance molto interessanti – sia ormai in piena espansione, l’abitudine di compiere acquisti in maniera tradizionale non è tramontata del tutto. Facebook, in questo senso, non vuole certo perdere l’occasione di ottenere introiti supplementari, offrendo ai suoi inserzionisti la possibilità  di pubblicare annunci con maggiori potenzialità  di conversione.

Local awareness – questo è il nome del servizio – già  da un anno a questa parte sfrutta i dati provenienti dai Gps dei device degli utenti per proporre ai negozi che si trovano attorno a questi ultimi la possibilità  di intercettare potenziali clienti: selezionando l’età , sesso maschile o femminile attraverso la funzione di Facebook, i negozi riescono a proporsi a tutti gli utenti che siano nei dintorni (tra i 45 e i 450 metri di distanza).

Il passo avanti compiuto dal social network di Mark Zuckerberg è ancor più interessante: è la stessa piattaforma ad aver realizzato una mappatura pubblicitaria smart, dove in sostanza si indicano informazioni utili per raggiungere i negozi (percorso, tempo di cammino, orari di apertura) permettendo anche a questi ultimi di puntare su pubblicità  più mirate, che consentono una gestione più redditizia dei crediti ads.

I test compiuti da Facebook con E.Leclerc hanno permesso di stabilire che, proponendo i banner pubblicitari agli utenti a circa 10 km dai supermercati, su 1.500.000 clic delle persone, ci sono poi stati 180.000 ingressi nei negozi. La nuova funzione, secondo quanto reso noto da Facebook, sarà  disponibile tra circa un mese.

Nessun Articolo da visualizzare