Software

Gara Wi-Max: si va ai rilanci

Redazione | 7 Febbraio 2008

Social

Entra nel vivo l’asta per l’assegnazione dei diritti d’uso delle frequenze Wi-Max. Appuntamento al 13 febbraio, giorno in cui partono i rilanci.

logo wi-maxDopo l’apertura delle buste contenenti le offerte iniziali per l’assegnazione dei diritti d’uso delle frequenze per il Broadband Wireless Access nella banda  3,4-3,6 GHz,  si attende la fase dei rilanci che avrà  inizio il 13 febbraio presso l’area allestita appositamente dal Ministero delle Comunicazioni, nella sede di viale America n° 201 a Roma.

Il Ministero ha fatto sapere che sono giunte 179 offerte iniziali valide per tutti i 35 diritti d’uso (14 macroregionali e 21 regionali/provinciali). L’ammontare totale delle offerte migliori pervenute è stato pari a 49.800.000 euro. Allo stato attuale non vi sono aree per le quali sia stato possibile procedere all’assegnazione immediata dei diritti d’uso e quindi si procederà  ovunque alla fase d’asta . Tra le società  in gara ci sono Telecom Italia, Wind, il gruppo Telit, Elettronica Industriale e Fastweb che però concorre solo per le aste regionali in Lombardia e Veneto.  L’elenco completo dei soggetti ammessi è disponibile sul sito del Ministero. Chi risulterà  vincitore in più di una graduatoria per la stessa area di gara, dovrà  decidere, all’inizio della fase dei rilanci, per quale blocco intende mantenere i diritti connessi all’aver presentato la miglior offerta.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.