Gmail senza Gmail? Oggi è possibile

Dal 30 marzo 2015 gli utenti Android possono gestire dall’app di Gmail le caselle di posta di terze parti, come Yahoo! e Outlook. Alla fine di febbraio è stata introdotta una nuova funzione chiamata Gmailify, che arricchisce l’esperienza sul client di posta androide.

Abilitando la nuova funzionalità , gli utenti possono godere degli stessi benefici di Gmail anche sugli account estranei all’ecosistema di Google: i filtri per lo spam, l’organizzazione di Inbox per tipologia di messaggio, la ricerca e lo scambio di informazioni con Google Now, verranno estesi anche a tutta la posta che non risiede sui server di Gmail.

La scelta di “gmailificare” gli account esterni può sembrare una decisione singolare per Google, quando sembrerebbe più conveniente tenere per sé le funzionalità  in modo da attirare nuovi utenti. D’altra parte non tutti possono permettersi di abbandonare un indirizzo per un altro, e Gmailify attirerà  sul client di Google anche i fruitori di altri provider di posta. In tal senso, l’azienda sembra interessata a puntare anche sulla diffusione dell’app, oltre che ai soli servizi.

Per il momento gli indirizzi di posta abilitati al servizio sono quelli di Microsoft e Yahoo!, ma in futuro sono previste estensioni ad altri provider.
Barbara Ripepi

Nessun Articolo da visualizzare