Google Chrome logo

Google Chrome, novità per le funzionalità sperimentali

In Chrome Canary 89 è possibile accedere ad alcune funzionalità sperimentali in modo più semplice, utilizzando un'icona accanto alla barra degli indirizzi.

In ogni versione di Google Chrome sono nascoste diverse funzionalità sperimentali, ma la loro attivazione non è immediata. L’azienda di Mountain View ha deciso di semplificare l’accesso con l’introduzione di una specifica icona posizionata accanto alla barra degli indirizzi. La novità è disponibile in Chrome Canary 89 per desktop.

Attualmente le funzionalità sperimentali sono accessibili nella pagina chrome://flags. L’utente vedrà un lunghissimo elenco di nuove e vecchie funzionalità che possono essere attivate singolarmente. In Chrome Canary 89 è stata aggiunta una novità molto utile che semplifica la ricerca e l’attivazione.

Nella pagina chrome://flags si deve cercare e attivare l’esperimento Chrome Labs. Dopo il riavvio del browser comparirà l’icona di un becher (il recipiente usato per gli esperimenti in laboratorio) accanto alla barra degli indirizzi. Con un clic sull’icona viene aperto un menu con l’elenco delle funzionalità sperimentali. Al momento sono solo due: Reading List e Tab Search. Probabilmente Google sceglierà di volta in volta quelle più importanti.

Reading List permette di aggiungere un sito all’elenco di lettura, scegliendo la voce corrispondente che viene mostrata cliccando con il tasto destro del mouse sulla scheda oppure la stella dei segnalibri. Tab Search aggiunge invece una nuova icona, cliccando la quale si accede alla ricerca della scheda tra quelle aperte.

Le funzionalità sono attivate dopo il riavvio di Chrome, come si può vedere nella GIF pubblicata da Android Police. Non è noto se e quando Chrome Labs diventerà accessibile a tutti. Anche Mozilla offre una simile opzione per l’accesso agli esperimenti in Firefox Nightly.

Chrome Labs - funzionalità sperimentali

A proposito di esperimenti, alcuni utenti hanno notato la comparsa di un tema scuro per la versione desktop di Google Search. Lo sfondo è grigio scuro, mentre il logo è bianco. Poche ore dopo è stato ripristinato il tradizionale tema chiaro.

PCProfessionale © riproduzione riservata.
Seguo l'evoluzione tecnologia dalla fine degli anni '80 dopo aver acquistato il Commodore 64 e dal 2008 questa passione è diventata un lavoro. Da oltre 12 anni scrivo articoli su diversi argomenti tech e da maggio 2020 ho iniziato la collaborazione con PC Professionale.