Google foto

Software

Google Foto aggiunge gli slideshow

Laura Nuonno | 17 Giugno 2016

Social

Google Foto è uno dei servizi gratuiti per la gestione delle immagini migliori, a detta di molti quasi perfetto, tranne per l’assenza della […]

Google Foto è uno dei servizi gratuiti per la gestione delle immagini migliori, a detta di molti quasi perfetto, tranne per l’assenza della possibilità  di eseguire degli slideshow. Un problema che a partire da oggi gli utenti del servizio di archiviazione delle foto su cloud di Google non hanno più. La nuova funzione slideshow è stata integrata in Google Foto e ora è disponibile all’interno dell’app per Android e su web al sito photos.google.com. Risale a maggio 2015 il lancio di Google Foto,  che svincolato da Google+ e dotato di nuove funzioni, ha subito riscosso il consenso di molti utenti. La forza di questo servizio è nella disponibilità  di uno spazio di archiviazione illimitato e gratuito. Spazio che si riduce a 15 Gbyte, se non si accetta di salvare i documenti sfruttando l’algoritmo di compressione automatico di Google.

Google Foto slideshow

Come attivare uno slideshow in Google Foto

Per attivare la visualizzazione automatica di un gruppo di immagini senza dover ogni volta ricorrere al tasto freccia è sufficiente aprire un album, fare clic su una foto (la prima che si vuole mostrare) e selezionare slideshow dal menu disponibile in alto a destra dello schermo. A questo punto le immagini presenti nell’album cominceranno a scorrere in automatico ogni 5 secondi. Non è possibile al momento modificare la durata di visualizzazione, ma si può saltare velocemente una foto con il tasto freccia (da browser) o con uno swipe (se utilizzate l’app di Google Foto su un dispositivo Anroid). Lo slideshow può essere bloccato in qualsiasi momento con il tasto dei controlli che appare in basso a sinistra dello schermo e una volta arrivati all’ultima immagine dell’album, lo slideshow riparte automaticamente.

Il tool di Google è uno strumento molto flessibile che se sfruttato al meglio, può rivelarsi davvero utile.  A questo link vi illustriamo alcune funzioni per utilizzarlo al meglio.