Più intelligenti i risultati di ricerca con Google, anche in Italia

Google annuncia di aver esteso le funzioni di Knowledge Graph anche alla versione italiana del suo motore di ricerca. Il Knowledge Graph è l’evoluzione tecnologica introdotta qualche tempo fa per rendere i risultati di ricerca più completi e rispondenti ai vari significati ricercati dalle persone. L’approccio del Knowledge Graph (tradotto significa grafico della conoscenza) è quello di tenere presente nell’elaborazione dei risultati le possibili analogie per il termine ricercato, e non solo quelle tradizionalmente create dalla corrispondenza tra interrogazioni e parole chiave.

Per scoprire quali elementi sono rilevanti per ogni interrogazione è necessario, spiega Google, analizzare in modo aggregato (e quindi anonimo) cosa le persone cercano su Google in relazione a ciascun tema. Parma per esempio, è una città , ma è anche il nome di una squadra di calcio e la sede dell’Università  cittadina, solo studiando le ricerche fatte dagli utenti si riesce ad associare a ogni termine una serie di informazioni in più che vanno ad arricchire le semplici corrispondenze tra parole chiave.

Il Knowledge Graph di Google non si basa solo su fonti pubbliche come Freebase, Wikipedia e il CIA World Factbook, ma è amplificato su una scala molto più estesa, poiché l’ intento è offrire una portata molto più esauriente e approfondita. Al momento contiene oltre 570 milioni di oggetti, oltre a 18 miliardi di informazioni e relazioni tra questi diversi elementi ed è perfezionato in base alle ricerche dagli utenti e alle informazioni reperite sul Web. Da oggi anche i risultati di ricerca di Google in italiano saranno popolati e arricchiti dagli elementi del Knowledge Graph.

“Quello che vedete” annuncia Google “è un primo passo verso la realizzazione di un motore di ricerca di nuova generazione che attingendo dall’intelligenza collettiva presente sul web, è in grado comprendere il mondo in modo più vicino alle persone”.

Nessun Articolo da visualizzare