Google sta sviluppando il proprio sistema operativo?

Il sospetto, sia per gli addetti ai lavori sia per i normali utenti, si è ormai insinuato da anni. Google, dopo aver creato il motore di ricerca di gran lunga più utilizzato al mondo, una serie di servizi che sono ritenuti tra i migliori in circolazione (Gmail, Google Earth, Maps e molti, molti altri), starebbe lavorando in gran segreto a un proprio sistema operativo.

Dopo i primi passi fatti con Android, indirizzato agli smartphone, Google potrebbe nascondere qualcosa, e i primi indizi di tutto ciò emergono in modo quasi inatteso.

Abbiamo parlato la scorsa settimana dei dati di diffusione dei sistemi operativi a livello mondiale, ed oggi arriva la notizia che ben un terzo di tutti i dipendenti Google abbia volutamente nascosto il tipo si sistema operativo utilizzato, andando contro a una “tradizione” che solitamente mostrava estrema trasparenza in questo specifico settore.

La domanda, a questo punto, sorge spontanea: perché quest’anno i dipendenti più stretti di Google avrebbero deciso in massa (e parliamo di migliaia di persone) di nascondere il sistema operativo utilizzato se in tutti gli anni precedenti non è mai stato così?

La risposta, almeno teorica, è che siano già  iniziati i test “sul campo” del nuovo sistema operativo di Google.

Molti analisti sono però cauti sulla questione, dato che per Google, nonostante la propria enorme forza commerciale, sarebbe difficile competere degnamente con Microsoft, non tanto per caratteristiche chiave come usabilità , interfaccia e sicurezza, ma per i motivi che ad oggi limitano ancora drasticamente la diffusione di sistemi operativi come Linux o OS X: i giochi, la grafica tridimensionale e l’abitudine degli utenti.

Di conseguenza in molti pensano che Google stia preparando non un vero e proprio sistema operativo, ma una sorta di livello applicativo superiore, un client specifico slegato dall’hardware in grado di funzionare su tutti i sistemi operativi ma in grado di fornire all’utente un ambiente di lavoro Google. I componenti principali sono già  sul mercato, sottoforma di applicazioni dedicate: Chrome, Gmail, Documents, Maps, etc, etc..

Che ne pensate di tutto ciò? Google riuscirebbe a conquistare una fetta interessante di mercato con un proprio sistema operativo? E con un’infrastruttura di applicazioni?

Nessun Articolo da visualizzare