Una visita guidata in Leopard

Con l’avvicinarsi del lancio effettivo di Os X 10.5 Leopard Apple decide di mostrarne le potenzialità  al pubblico.

Per chi volesse conoscere meglio Leopard, Apple ha infatti pubblicato sul proprio sito un tour guidato che, passo dopo passo, spiega le caratteristiche principali del nuovo sistema operativo.

Un’ottima occasione sia per i nuovi utenti che vogliono conoscere Os X sia per i più esperti, per gustare in anteprima le novità  che Leopard porta in dote.

Leop

Il tour è presente a questo indirizzo: http://www.apple.com/macosx/guidedtour/

 

Consigliamo caldamente di scaricare (se la vostra connessione ve lo permette) la versione “Grande” (379 MB) che offre davvero un’ottima qualità  visiva.

UPDATE: La versione in lingua italiana presenta dei problemi, correttamente funzionante resta quella in lingua inglese.

PCProfessionale © riproduzione riservata.

8 Commenti

  1. Ciao mizio154,

    Che dire, per quanto riguarda l’ultima parte Leopard su PC-> Sinceramente non vedo l’ora! So per certo che qualcuno è riuscito a farlo, ma non ho intenzione di provarci. Anche se vorrei, vista la qualità del prodotto.
    Per la prima parte, non sono d’accordo con te. Un PC offre prestazioni molto superiori a qualsiasi Mac e con investimento inferiore. Purtroppo però il SO Microsoft è inferiore a qualsiasi release Apple e questo compromette in parte i benefici, ma vediamo un esempio vero.
    Qui sotto confronto tra mia configurazione di 13 mesi fa Vs Apple iMac 24″:

    — Mia configurazione acquistata 13 mesi fa circa: euro 1.360,00
    -Processore: Intel Core2Duo E6700 a 2,67GHz
    -Scheda Madre: Asus P5B Deluxe WiFi-AP Edition
    -Memoria: 2 GB di Corsair CM2X1024-6400 DDR2-SDRAM PC2-6400 (800 MHz) – [DDR2-800] 4-4-4-13 in Dual Channell
    -Chip Grafico / Capacità (nota che ho scelto apposta una cioffeca di SVGA in attesa di Vista e Dtx10): nVidia 7600GT / 256MB GDDR3
    -Disco Rigido: 250 GB Samsung SATA-II
    -Porte Posteriori: di tutto e di più 6 USB2.0, 2 Firewire, etc,
    -Audio integrato 7.1 DTS
    -Monitor: Ora mi sono preso un LCD Samsung SyncMaster 223BW (3000:1 dinamico) da 21,6″; 16:10; 1680×1050 pixel, antiriflesso, (248 euro)
    — Apple iMac 24″: euro 1.750,00 (vedi anche PCProfessionale n°200)
    -Processore: Intel Core2Duo T7700 2,4 GHz (è inferiore al mio)
    -Scheda madre: non so il produttore e il modello non sta scritto nella scheda (è conmunque inferiore alla mia)
    -Memoria: Produttore boh, 1 GB DDR2 667MHz (è inferiore alla mia)
    -Chip Grafico / Memoria locale: AMD Radeon HD2600Pro/256MB (superiore alla mia ma insufficiente per applicazioni professionali e per giocare decentemente)
    -Disco Rigido: Produttore boh, 320 GB, connettore boh (capacità superiore alla mia, velocità dati boh)
    -Porte posteriori: siamo li, anche se le USB 2 sono 3 in meno, la firewire è 1 sola, ecc
    – Audio: Boh
    – Monitor: marca boh, 24″ / 1920×1200 (contrasto boh), riflette come uno specchio… (se si guasta non puoi più usare il Mac, l’altro monitor sul mini DVi dove diavolo lo metti?)
    Dunque, certo Apple ha un SO anzi OS 😉 superiore e a costo molto inferiore, ma in quanto a processori, comparto video, audio, ram, non solo sono scelte scadenti, ma soprattutto fatte pagare troppo care.
    Ciò non toglie che con Windows XP PRO SP2 lavoro ancora da dio e senza crash di sistema.
    Ti ricordo che sulla mia MainBoard posso pure piazzarci un Core2Quad Extreme. Posso metterci la doppia Scheda Video, fare un bel Raid di HD grazie al controller integrato… Posso farlo quando voglio e senza aprire in due il monitor. 😉 Prova a chedere alla Apple di farlo e poi veniamo alle cifre…
    Serve sapere altro?
    Saluti
    dzrzrd
    😉

  2. per dzrzrd
    Beh.. che i mac siano di prestazioni inferiori rispetto ad un comune pc forse lo si poteva dire fino a poco tempo fa, quando adottavano processori PowerPC costruiti da Motorola e IBM. Questo, a mio parere, ha “obbligato” Apple allo sviluppo di un sistema operativo leggero ed efficente proprio a causa della differenza di prestazioni con gli equivalenti Intel. Dato però che oggi su qualsiasi Mac è possibile installare Windows, salteranno all’occhio le differenze di prestazioni del sistema con la mela rispetto a Microsoft. (Per assurdo) E se Apple decidesse di vendere l’equivalente Leopard installabile su qualsiasi PC??? (Cosa MOOOOOOOOOOLTO improbabile, dato che producono anche hardware strettamente legato al software) Secondo me per Bill Gates si prospetterebbero davvero giorni oscuri 😀

  3. Ciao a tutti,

    Una cosa è certa: Apple con Leopard rifila una bastonata sui costi di acquisto a Microsoft:

    – Leopard Ultimate 1 licenza = 129 euro IVA inclusa
    contro
    – Vista Ultimate = 599 euro IVA inclusa

    è ancora più sorprendente che Apple abbia rilasciato la versione 5 licenze, detta “family” a 199 euro IVA inclusa (un antivirus ne da al massimo 3 e a prezzi superiori o quasi…) e al prezzo clamoroso di 8,75 euro IVA inclusa l’aggiornamento per tutti coloro che hanno acquistato dal 1 di ottobre un Mac con Tiger!

    Non solo, Vista Ultimate, attualmente, a dispetto del costo esagerato ha disatteso totalmente le aspettative degli utenti che, di extras, non ne hanno avuti e “Visti” proprio. A parte il sistema beta per vedere filmati che girano al posto dell’immagine desktop fissa, chiaramente (non che se ne sentisse l’esigenza, per XP esistono pur dei software gratis che offrono le stesse funzioni e non sprecano tanti cicli di clock quanti su Vista…).

    La funzione più interessante di Leopard è senza dubbio la Time Machine inclusa nel SO, anzi OS, che da sola vale l’acquisto di un qualsiasi prodotto Symantec o della concorrenza per il BackUp…

    Vogliamo poi parlare delle funzioni eccezionali di iChat con la possibilità di entrare nel MAC della persona con cui si sta chattando e avere accesso completo (copia, ricerca, …) ai suoi dati e alla sua rete? (Forse Apple sta abbattendo del tutto le barriere dell’antitrust e del Diritto D’autore, visto che chiunque potrebbe copiare dal Mac di un terzo i file audio e video trasferendoli sul suo HD e su quello di tutto il suo network… )

    Altra cosa da non sottovalutare: Leopard comprende Bootcamp che consente di far girare nativamente tanto XP quanto Vista, ma, una volta che uno ha “visto” cosa può fare Leopard, chi glielo fa fare di spendere 600 euro per Vista????

    Bah, ho sempre odiato i Mac e sono un PCofilio: i Mac sono troppo costosi, non ci puoi giocare, sono poco upgradabili, prestazioni più scarse di un PC di fascia Professional… ma perché Microsoft non fa mai un sistema oprativo in grazia di dio?

    Ciao e grazie per l’opportunità di commento
    dzrzrd

  4. Purtroppo legalmente non è possibile installare OS X su un computer differente da un Apple Macintosh.
    Qualche tempo fa in rete circolava una procedura di installazione particolare che lo permetteva, ma comportava, oltre ovviamente all’illegalità, qualche rischio per l’utente non esperto.

    Sconsigliamo dunque di tentare di installare una qualunque versione di OS X su un normale Pc, data la sancita illegalità dell’operazione.

    Il modo migliore per provare il nuovo sistema operativo è quello di recarsi in un qualunque punto vendita Apple, come ad esempio i Mondadori Multicenter o Informatica, e testare sul campo le potenzialità del nuovo sistema operativo.

  5. Ho visionato il tour guidato di Leopard, è veramente sorprendente, mio figlio undicenne è rimasto ammagliato dalla grafica e dai contenuti. Le parole ricorrenti “facile e veloce”. Avete visto quanto costa? Un programma unico per tutti ed è completo!
    Il mio rammarico è di aver assemblato un pc NON proc.Intel, un anno fa avevo poche informazioni su Apple, solo in primavera, quando già si parlava di Leopard, ho capito l’importanza di avere un prodotto così avanzato. A tale scopo avevo acquistato un secondo hard disk per inserire Leopard.
    Mi fa piacere che la nostra rivista PC Prof scriva su Apple (come fatto nel nr.200 di novembre a pag. 214).
    Mi domando, con tutti i soldi che spende Microsoft in ricerche, non sia riuscito a competere alla pari con Apple. Quando riuscirà Bill Gates a raggiungere la tecnologia di Leopard?
    Mi domando, la comunità internazionale dell’Open Source, riuscirà ad avvicinarsi a questi livelli? Sarebbe interessante conoscere le prospettive di Ubuntu.
    Arrivati a questo punto chiedo a qualcuno di voi se sarà possibile installare Leopard su di una macchina virtuale? beninteso avendo il CD a disposizione.
    Io ho come Guest Innotek Virtual Box vers. 1.5.0 e come Host, Windows XP e Vista Business.
    Grazie e buon lavoro a tutti voi.
    valiag

  6. A quanto pare Apple ha tolto il file riguardante il tour guidato in italiano per problemi a noi sconosciuti.
    Da qui il suo problema nel vedere il contenuto del file, esso non è infatti corretto.
    Resta comunque disponibile, in attesa di una versione italiana funzionante, quello in lingua inglese, alla pagina:
    http://www.apple.com/macosx/guidedtour/

  7. Poco fa ho scaricato la versione “grande di 379 MB” del tour guidato, ma non riesco ad aprire né con Quick Time, né con Windows Media Player.
    Avrei bisogno di aiuto.
    Grazie
    valiag

  8. Con XP e Vista Business, non riesco e visionare il tour guidato a Leopard. Ho visto alcune immagini, sono veramente interessanti. Purtroppo ho un processore AMD e non posso far girare Apple.
    Sto pensando all’acquisto di un portatile Apple per avere Leopard installato.
    Tutti i commentatori sono favorevoli al nuovo programma di Apple.
    Seguirò l’evoluzione del SO.
    Complimenti per il portale, veramente ottimo.
    Cordiali saluti.
    Valiag

Comments are closed.