Microsoft traghetta Hotmail verso il nuovo Outlook.com

Con la prossima estate si esaurirà  il ciclo di vita di Hotmail, il programma di web mail gratuito tra i più utilizzati al mondo, per il quale Microsoft ha previsto una profonda rivisitazione.

Lo scorso anno infatti è stato annunciato Outlook.com e Microsoft ne ha distribuito la preview che in sei mesi è stata utilizzata da più di 60 milioni di persone. Questi ultimi hanno inviato i loro feedback e suggerimenti contribuendo a migliorare le funzionalità  del prodotto. Ora questa fase è terminata, annuncia Microsoft sul blog, e Outlook.com esce ufficialmente dalla fase di test diventando un programma pronto per l’utilizzo di massa.

Per quanto riguarda gli indirizzi di posta elettronica, Microsoft si occuperà  di gestire la transizione da Hotmail a Outlook, senza modificare le credenziali di accesso dell’utente, iniziando già  da ora la migrazione degli account e dei dati memorizzati: password. messaggi, contatti, regole e avvisi di assenza dal lavoro, saranno importati in Outlook e non sarà  necessario modificare il proprio indirizzo di posta in uno con il dominio @outlook.com, se l’utente non lo riterrà  opportuno.

Il nuovo programma di webmail è stato progettato per consentire alle persone di accedere in modo più intuitivo alla posta dai browser di ultima generazione e dai dispositivi mobili. Outlook.com strizza l’occhio anche ai social network rispettando le esigenze di restare connessi con i propri amici sui network più frequentati dagli utenti. E tra le novità  c’è anche il supporto a SkyDrive per consentire di accedere ai documenti archiviati nel cloud e condividere le informazioni desiderate con altri contatti via mail.

Grande attenzione è stata data alla privacy dell’utente che ha il pieno controllo sui propri dati e sulle informazioni da condividere in rete con altre persone.

Il servizio è stato progettato per essere scalabile e raggiungere miliardi di inbox. I mesi di prova sono stati utili a Microsoft per vedere come le persone usavano effettivamente Outlook.com: milioni di persone ad esempio hanno collegato il loro account di posta a Facebook, Twitter e LinkedIn per restare sempre aggiornati sugli status dei propri amici, sui loro tweet e sulle foto postate in rete.

Microsoft ha aggiunto anche utili strumenti per la gestione delle mail pubblicitarie e newsletter marketing che intasano le caselle di posta elettronica (sono ormai l’80% dei messaggi ricevuti): grazie all’utility Sweep inclusa in Outlook.com le persone possono spostare, archiviare o cancellare le mail provenienti da specifici indirizzi e fare in modo che il programma si ricordi automaticamente in futuro come gestire questi messaggi in modo da non riempire inutilmente la mailbox.

Un altro feedback giunto in questi mesi da quanti hanno utilizzato Outlook.com riguarda l’utilizzo di SkyDrive: quasi la metà  degli utenti ha condiviso più di 500 milioni di foto e documenti di Office con SkyDrive.

Da oggi quindi chi vuole può provare ad iscriversi ad Outlook.com, Microsoft completerà  la migrazione degli account entro l’estate. Dopo di che Outlook.com dovrà  vedersela testa a testa con Gmail che, secondo le ultime rilevazioni di ComScore, a ottobre 2012 ha superato Hotmail, diventando il programma di webmail più utilizzato al mondo: 287, 9 milioni di utenti contro 286,2 milioni di Hotmail, con Yahoo! Mail in terza posizione a quota 281, 7 milioni.

Numeri a parte, l’uso della webmail è in continua crescita; in Europa 276,5 milioni di persone accedono quotidianamente alla posta elettronica web da siti come Hotmail e Gmail, sono il 70% dell’Internet audience, sempre secondo ComScore.

Nessun Articolo da visualizzare