Nero accelera la conversione dei film

Una delle poche novità  presentate al Cebit di quest’anno arriva da Nero. La società  tedesca ha lanciato l’aggiornamento di Move it. Il prodotto ora supporta l’architettura CUDA di Nvidia.
neromoveitma7.jpgDi che cosa si tratta e perché è importante? Presto detto. Grazie al supporto alla tecnologia CUDA buona parte dell’elaborazione di encoding di un video verrà  effettuata dal processore grafico che opererà  in parallelo con il processore del sistema. La maggior potenza elaborativa si tramuterà  in minori tempi di elaborazione. Secondo i tecnici di Nero ciò si traduce in una velocità  di conversione dei video elevata, con un tempo medio di circa un decimo di quello che impiegherebbe lo stesso sistema con lo stesso software ma senza supporto a CUDA. Quindi, circa dieci volte più veloce.
L’aggiornamento sarà  implementato direttamente nelle prossime versioni di Move it e sarà  distribuito gratuitamente a chi ha già  acquistato la versione in commercio del programma. L’annuncio di Nero è importante perché finalmente un altro produttore (il primo è stato Adobe) utilizza questa tecnologia per far risparmiare tempo agli utilizzatori.

Ma cosa fa Move it? Come dice lo stesso Nero, “grazie al supporto di tutti i tipi di formati per musica, video e foto, Nero Move it vi permette di usufruire dei  file multimediali del cellulare e portatili più conosciuti, con gli aggiornamenti gratuiti che saranno disponibili. Potrete accedere ai vostri file in modo rapido e pratico da qualsiasi sorgente, compresi Pc, fotocamera digitale, dispositivi portatili e dalle community online e trasferirli con semplicità  su iPod, iPhone, PSP e altri dispositivi mobili o community online”.
In Italia costa 39,99 euro per la versione scaricabile dal sito di Nero e 49,99 per quella pacchettizata.

Insomma è tra i prodotti più completi per la conversione e la fruizione di contenuti digitali su vari media, ed ora grazie al supporto a CUDA è anche molto veloce. Ricordiamo però, che non tutte le schede Nvidia offrono il supporto a CUDA, ma solo quelle di ultima generazione.

Nessun Articolo da visualizzare