Software

OmniPage 18: l’Ocr si integra con il cloud

Redazione | 22 Febbraio 2012

Cloud Scanner Software

La nuova versione del software Ocr di Nuance permette di aprire e salvare documenti memorizzati in numerosi servizi di storage […]

La nuova versione del software Ocr di Nuance permette di aprire e salvare documenti memorizzati in numerosi servizi di storage nel cloud.

Anteprima di Maurizio Bergami

Articolo tratto da PC Professionale 250 di gennaio 2012

Come Abby FineReader, di cui abbiamo recensito il mese scorso la release 11, OmniPageProfessional è da tempo un software maturo. Non sorprende quindi che le novità  della versione numero 18 siano piuttosto limitate (la 17 è stata saltata a piè pari, per scaramanzia). La più importante probabilmente è il prezzo, sceso da 478 a 399 euro (Iva inclusa). FineReader Professional costa meno della metà , ma non offre le potenti funzioni di automazione dei flussi di lavoro che sono storicamente uno dei principali punti di forza dell’Ocr di Nuance. A proposito di prezzo: per “indorare la pillola” questa release, come la precedente, è corredata del software di gestione documentale PaperPort (nella penultima versione rilasciata, ovvero la 12).

Un punto relativamente debole di OmniPage è invece l’interfaccia, un po’ farraginosa e a volte persino frustrante (aspettiamo con ansia il giorno in cui sarà  finalmente possibile usare la rotellina del mouse per ingrandire o ridurre lo zoom sul documento). Nuance deve esserne perfettamente consapevole, perché nella scorsa versione ha tentato di sistemare un po’ le cose affiancando all’interfaccia “classica” una nuova modalità  di visualizzazione personalizzabile, chiamata “flessibile”, che però non ci ha convinto del tutto. In questa release entrambe le interfacce sono rimaste invariate, ma è stata aggiunta una schermata iniziale che facilita l’avvio delle attività  di scansione più comuni e propone una serie di flussi di lavoro preprogrammati. Altra novità  è la possibilità  di caricare e salvare documenti direttamente da e verso il cloud. L’integrazione con il cloud è nativa nel caso di Evernote e Dropbox, mentre è ottenuta tramite il Nuance Cloud Connector con vari altri servizi come Microsoft Live SkyDrive, GoogleDocs e Box.net. Il Cloud Connector è sostanzialmente una versione targata Nuance dell’ottimo Cloud Net Starter Edition di Gladinet (www.gladinet.com), un software che permette di accedere a una serie di servizi di storage nel cloud come se fossero unità  disco locali. Nuovo è poi l’Assistente eDiscovery per PDF ricercabile: una procedura guidata – utilizzabile anche in modalità  batch – che effettua l’Ocr di Pdf e ne crea versioni ricercabili. Naturalmente OmniPage poteva già  elaborare i file Pdf, ma l’Assistente eDiscovery non modifica i metadati e gli altri elementi (annotazioni, marcature, timbri e così via) già  presenti nel documento.

Tra le novità  di questa release l’integrazione con alcuni servizi nel cloud: nativa (per Dropbox ed Evernote) o tramite il Nuance Cloud Connettor.

Per quanto riguarda il processo di Ocr vero e proprio, Nuance dichiara miglioramenti fino al 18% per il riconoscimento dei caratteri e fino al 67% per quello del layout. Nei nostri test, condotti con il nostro solito set di documenti campione (per i dettagli potete vedere l’articolo “Riconoscimento perfetto” pubblicato sul numero 219 di PC Professionale), i risultati prodotti da OmniPage 18 sono risultati praticamente identici a quelli, in generale eccellenti, della release precedente. Identici anche nel caso, purtroppo, del riconoscimento di una pagina acquisita con una fotocamera digitale: OmniPage 16 ci era sembrato sensibilmente inferiore a FineReader 10 nel trattare le foto digitali, e speravamo in un progresso che invece non c’è stato. D’altro canto con i restanti documenti del set di prova OmniPage 18 ci è parso leggermente migliore del software di Abbyy, sia nel riconoscimento del testo puro sia in quello del layout.

Chi deve elaborare spesso testi redatti in più lingue sarà  poi lieto di sapere che OmniPage 18 è in grado di riconoscere automaticamente le lingue presenti in un documento, funzione che FineReader offre già  da un paio di versioni.

OmniPage è proposto, come sempre, anche in una versione Standard, priva di alcune funzioni avanzate utili per lo più in ambito aziendale (in particolare quelle di automazione del flusso di lavoro) ma dal prezzo molto competitivo: appena 99 euro.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.