Posta Elettronica Certificata: stop alle caselle CEC-PAC

La PEC (Posta Elettronica Certificata) è un tipo particolare di posta elettronica, disciplinata dalla legge italiana, che fornisce al messaggio il medesimo valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento tradizionale. Il contenuto stesso del messaggio può essere certificato e firmato in forma elettronica oppure criptato garantendo quindi anche autenticazione, integrità  dei dati e confidenzialità .

Il 26 aprile del 2010 è stata presentata e istituita la CEC-PAC (Comunicazione Elettronica Certificata tra Pubblica Amministrazione e Cittadino). Questo servizio è una modalità  di Posta Certificata gratuita per il cittadino, che consente di dialogare esclusivamente con la Pubblica Amministrazione e non può essere utilizzata per comunicazioni tra aziende, professionisti o tra cittadini, come invece è consentito con la PEC.

È bene sottolineare che la CEC-PAC non è mai stata uno strumento sostitutivo della PEC.

Il Decreto Legge 185/08, convertito nella Legge n.2 del 28/01/2009 obbliga società , professionisti e Pubbliche Amministrazioni a dotarsi di una casella PEC per permettere la comunicazione mediante posta elettronica certificata.

A seguito della confusione tra i due standard di comunicazione elettronica, il 18 dicembre 2014 prenderà  il via la dismissione del servizio CEC-PAC con un calendario – riportato nel comunicato integrale qui sotto – che ha l’obiettivo di favorire una transizione completa verso l’utilizzo dell’unico strumento PEC.

In base a tale calendario le caselle di posta CEC-PAC delle Pubbliche Amministrazioni saranno progressivamente disabilitate: in particolare dal 18 luglio 2015 le caselle di posta CEC-PAC non saranno più abilitate alla ricezione dei messaggi.

Attenzione quindi a verificare i nuovi indirizzi PEC delle Pubbliche Amministrazioni prima di inviare le vostre comunicazioni certificate.

[box type=”shadow” ]

Comunicato di [email protected]

Si avvisa la gentile utenza che il servizio di [email protected] (CEC-PAC), dedicato esclusivamente alle comunicazioni tra cittadini e pubblica amministrazione, sarà  progressivamente sospeso per far convergere tutte le comunicazioni di posta certificata su sistemi di PEC standard, abitualmente utilizzati nelle comunicazioni tra cittadini, professionisti e imprese.

La sospensione del servizio osserverà  la seguente tempistica:

  1. dal 18 dicembre 2014 non saranno più rilasciate nuove caselle CEC-PAC a cittadini e pubbliche amministrazioni, ivi incluse le caselle per le quali la richiesta di attivazione online è stata presentata in data antecedente, ma per le quali non si è ancora proceduto all’attivazione presso gli uffici postali;
  2. dal 18 marzo 2015 al 17 luglio 2015 le caselle saranno mantenute attive solo in modalità  di ricezione e sarà  consentito agli utenti l’accesso alle stesse solo ai fini della consultazione e del salvataggio dei messaggi ricevuti;
  3. dal 18 luglio 2015 le caselle non saranno più abilitate alla ricezione di messaggi e l’accesso alle stesse sarà  consentito, sino al 17 settembre 2015, solo ai fini della consultazione e del salvataggio dei messaggi ricevuti; dal 18 settembre sarà  definitivamente inibito l’accesso alla propria casella;
  4. dal 18 settembre 2015 al 17 marzo 2018, sarà  garantita agli utenti del servizio CEC-PAC la possibilità  di richiedere l’accesso ai log dei propri messaggi di posta elettronica certificata.

Dal 18 marzo 2015, tutti gli utenti CEC-PAC potranno richiedere una casella PEC, gratuita per un anno, inviando un’e-mail all’indirizzo [email protected].

[/box]

Nessun Articolo da visualizzare