Software

Register.it apre alle aziende italiane il dominio .asia

Redazione | 25 Febbraio 2008

Social

Dal 20 febbraio è partito il land rush period, ovvero la finestra temporale in cui privati e aziende italiane con un contatto locale in Asia, Australia o Nuova Zelanda potranno richiedere un dominio .asia.

È Register.it, azienda del gruppo Dada, l’unico registrer italiano e uno dei pochi in Europa a offrire la possibilità  ad aziende e privati italiani che operano nell’area asiatica di aprire un dominio con il suffisso .asia per promuovere la propria attività  in uno dei mercati in più forte crescita.
Oltre all’Italia potranno usufruire dei domini asiatici anche la Spagna, attraverso la società  Nominalia del gruppo Dada e l’Inghilterra grazie a Namesco.
Register.it mette a disposizione il proprio contatto locale per coloro che, pur non avendolo, intendono registrare un dominio. Ogni richiesta è seguita da controlli: nel caso in cui ci fossero più richieste per uno stesso dominio, verrà  indetta un’asta.

Il 31 gennaio 2008 si è chiuso il cosiddetto sunrise period in cui DotAsia Organisation (l’ente no profit che intende sviluppare un network commerciale per tutte le realtà  operanti nell’area asiatica) ha ricevuto 30.780 richieste di registrazione. Il 12 marzo è il termine entro cui gli operatori interessati dovranno far pervenire la richiesta di un dominio .asia; a partire dal 26 marzo tutte le richieste verranno analizzate sulla base del principio “first come first served”.