skype-supporto-windows-phone-android-os-x-2017

Skype: slitta al 2017 lo stop al supporto di vecchi sistemi operativi

Durante le scorse settimane, vi avevamo preannunciato la notizia secondo la quale Microsoft fosse in procinto di eliminare il supporto per Skype a versioni ormai obsolete di Windows Phone, Android e OS X, anche in ragione della notevole evoluzione tecnologica. Tuttavia, Redmond ha fatto sapere che l’addio a quelle piattaforme sarà  davvero effettivo unicamente a partire dal prossimo anno.

In effetti, nel corso degli ultimi tempi Microsoft ha lavorato per rendere Skype sempre più completo e, soprattutto, ha anche curato un importante upgrade in termini di tecnologia di funzionamento dello stesso, considerando come ora il famoso servizio di videochat sfrutti il cloud anziché il P2P, una scelta dettata dalla volontà  di incrementare la sicurezza, nonché di espandere anche l’offerta di feature.

Gli utenti di Windows Phone 8.1 non potranno più usare il popolare client di videochiamate. Gli user di Android dovranno o disporre di 4.0.3 per usare la versione 6.2 di Skype, mentre su Android 2.3 si potrà  usare solo la 4. Microsoft, infine, assicurerà  il suo supporto su Mac OS solo dalla versione 10.9 e seguenti (Skype 7.0).

All’inizio, la società  di Satya Nadella aveva dato come per effettivo lo stop al supporto di alcune delle versioni degli OS sopraindicati a partire dal mese di ottobre 2016: il posticipo dello stop al 2017, però, dovrebbe comunque portare con sé la perdita al supporto di alcune feature già  tra un mese e mezzo. Redmond, infine, indica nella versione Web di Skype una soluzione per permettere agli utenti di continuare a comunicare con il suo servizio.

Nessun Articolo da visualizzare