La svolta severa di Twitter

Twitter prende provvedimenti seri anche nei confronti di chi abusa dello status di account verificato.

Su Twitter insieme ai soliti problemi di profili fake ne sono sorti altri come l’abuso dell’utilizzo di account verificato o profili verificati. Cosa significa in parole semplici? Quando accanto al nome di personaggio pubblico o semi-famoso o addirittura sconosciuto compare quella spunta blu significa che ha avuto il riconoscimento “sociale” o “social” e l’approvazione da Twitter come fonte o voce autorevole.

Questo è almeno il modo in cui viene interpretato il cerchietto blu da parte dell’opinione pubblica, mentre ai vertici di Twitter che dal 2016 hanno allargato a tutti la possibilità di ottenerlo hanno inteso il processo in un altro modo: affermare che quel profilo è valido ed è del proprietario di cui comprare il nome. Tuttavia le aberrazioni costanti e il cattivo utilizzo insieme a un pullulare di profili verificati anche di personaggi che mandano segnali e contenuti non conformi a una voce autorevole e riconosciuta hanno portato i supervisori del programma ad intervenire.

Sembrerebbe che d’ora in avanti Twitter farà dei controlli a tappeto, eliminerà i profili che abusano e non sono in linea conforme con lo status e il modus operandi di un profilo altamente verificato ed, infine, per tutto il periodo di controllo sarà sospesa la possibilità di ottenere il riconoscimento tanto ambito a chi ne ha fatto richiesta. Inoltre, si legge nella nota, che questo badge e stato di responsabilità non sono affatto permanenti ma possono venir meno da un momento all’altro. Quindi non è da intendere come una conquista ma come un oggetto da riconquistare quotidianamente.

Le intenzioni di riorganizzare e fare pulizia sul social cinguettante sono tante e si muovono con grande rapidità, vedremo se le risposte future saranno più positive. Dopo account che influenzano le campagne elettorali e superano addirittura i consensi e i trasporti tipici di quelle tradizionali, frasi di cattivo gusto e visibilità quasi regalata è giunta l’ora di cambiare le carte in tavola. Twitter dice basta!

Nessun Articolo da visualizzare