donald-trump-twitter-lodi-ivanka-sbagliata

Il difficile rapporto tra Twitter e Trump

Donald Trump, l’attuale presidente degli Stati Uniti d’America vanta grande popolarità  anche su Twitter, social in cui non ha voluto utilizzare l’account presidenziale ma ha deciso di prediligere quello personale interagendo con il mondo quasi tutti i giorni.

Con dedizione ha racimolato ben 30 milioni di followers ma un’analisi condotta da Twitter Audit, il servizio gratuito che permette di verificare se i seguaci di un utente sono veri o fake, ha dimostrato che circa la metà  dei followers dell’attuale Presidente sarebbero falsi. Per dare un numero, soltanto il 51% può considerarsi reale mentre gli altri 15,044,248 account assolutamente no.

Come mai un così ampio numero di utenti risultano falsi? Non è certo un mistero che su Twitter si possano acquistare followers, ma questa potrebbe essere una remota ipotesi, sicuramente non utilizzata dal Presidente bensì mossa dei suoi sostenitori o, a maggior ragione, dei suoi detrattori. Resta il fatto che soltanto Trump, stando all’analisi poc’anzi citata, possiede un elevato numero di seguaci fake. Infatti, la First Lady Melania può contare il 96% di account reali e analizzando i profili dell’ex Presidente Obama e quello di Hillary Clinton entrambi possono vantare delle discrete percentuali, il 79 e 61%.

Insomma, sembrerebbe che soltanto Trump sia affetto da questa invasione di falsi utenti che, chissà  con quale scopo, monitorano ogni suo tweet.

Nessun Articolo da visualizzare