Un diario a prova di occhi indiscreti su Facebook

La nuova Timeline introdotta da Facebook che ha trasformato l’home page di ognuno di noi in un Diario si sta in realtà  rivelando un’arma a doppio taglio per la privacy e l’identità  degli utenti. A molti sarà  capitato di ritrovarsi in foto della cui esistenza ci si era dimenticati o che comunque non era nostra intenzione riportare on line.

ESET NOD32, uno dei principali produttori di software per la sicurezza su Internet, ha di recente reso noti una serie di accorgimenti necessari per tutelare la propria identità , utilizzando l meglio le opzioni di privacy del Diario.

Prima di tutto bisogna scegliere quali informazioni rendere pubbliche: è sempre melio scegliere una condivisione mirata e personalizzata. Per reimpostare le opzioni di privacy sul nuovo Diario basta andare nel menu a discesa, in alto a destra nell’home page, o seguire le indicazioni di Facebook.

Il secondo punto da definire è chi può vedere le storie sul mi odiario. L’utente può decidere quali informazioni condividere e con chi: la Timeline consente infatti di creare liste ristrette di amici a cui rendere visibili le singole informazioni. L’utente può decidere di escludere persone o gruppi attraverso combinazioni personalizzate, con preferenze più dettagliate. È utile ricordare che si può sempre ampliare la condivisione delle informazioni ma è più difficile restringerla, quindi meglio scegliere di default l’opzione più restrittiva.

Un altro problema riguarda i post in cui i nostri amici ci taggano e che vengono automaticamente inseriti nel nostro Diario.Anche in questo caso ci sono sistemi per evitare che ciò accada e alla peggio si può sempre utilizzare l’opzione “segnala la notizia” che è un po’ un modo per segnalare a Facenook che sono stat violate alcune condizioni d’uso del social network.

Anche le informazioni personali contenute nel proprio diario possono essere tenute sotto controllo: la data del compleanno o la città  di nascita possono essere impostate scegliendo l’icona “selezione del pubblico” che restringe le opzioni di visibilità  dei singoli dati sul nostro profilo.

Inoltre si può anche scegliere l’opzione di vedere in anteprima i post che gli amici intendono pubblicare sulla nostra timeline, accedendo alla sezione “Diario e aggiunta di tag”  e modificando le relative impostazioni. Questo consente di ricevere una notifica del post in attesa e di decidere poi se acconsentire o meno alla pubblicazione.

Infine il registro Attività  è un po’ la history della propria presenza su Facebook: contiene tutto ciò che si è pubblicato dal momento in cui ci si è iscritti al social network: si possono rileggere tutti i post giorno per giorno e andare indietro negli anni e decidere così se allargare o meno la condivisione di determinate notizie.

Nessun Articolo da visualizzare