Software

Una casella e-mail per tutti i milanesi

Redazione | 12 Marzo 2008

Social

La offre il Comune di Milano in partnership con Microsoft come identità  digitale per comunicare e offrire servizi on-line ai cittadini. Previsti un milione di account sul dominio milanosemplice.it.

Da oggi tutti i cittadini residenti a Milano con almeno 15 anni di età  possono aprire gratuitamente un account di posta elettronica personalizzato registrandosi sul sito del Comune di Milano con codice fiscale e carta d’identità . Nel giro di 24 ore saranno abilitati a una casella di posta di tipo [email protected]. È il primo passo di una partnership tra Microsoft e il Comune di Milano basata sulla piattaforma di Windows Live (quella utilizzata da Hotmail) che nei prossimi mesi dovrebbe portare al graduale rilascio di una serie di servizi digitali di pubblica utilità  ai cittadini fruibili sul portale cittadino.

Cosa potranno fare i milanesi con questo account e-mail che già  oggi non possono fare con un normale indirizzo di posta elettronica, sullo stile di Hotmail o Gmail? Secondo Alessandro Musumeci, direttore dei Sistemi Informativi del Comune di Milano il valore aggiunto dell’iniziativa sta nel creare un canale di comunicazione certo e sicuro tra l’amministrazione comunale e il cittadino: per ottenere la casella di posta bisogna inserire il numero di carta d’identità  e il codice fiscale, non basta il semplice nome e cognome. duomomail.jpg
L’indirizzo inoltre sarà  utilizzabile dal mese di aprile come PEC (Posta Elettronica Certificata) grazie alla partnership con Poste Italiane che funge da ente certificatore e quindi le comunicazioni inviate all’amministrazione pubblica avranno lo stesso valore di una raccomandata con ricevuta di ritorno. Chi vuole potrà  richiedere al Comune anche la firma digitale da apporre nelle email come ulteriore garanzia di identificazione. Sul fronte della sicurezza, la casella è protetta da una sistema antispam e i dati anagrafici dei cittadini non vengono diramati a terzi. Lo spazio web a disposizione per ogni casella è di 5 GByte e l’account rimane valido indipendentemente dalla frequenza di utilizzo. Cessa solo quando l’utente cambia comune di residenza.
I primi servizi a essere fruibili on-line, ci anticipa Musumeci, sono la richiesta di certificati anagrafici con l’invio in posta elettronica come allegati Pdf e i vari servizi on-line legati alla gestione delle tasse comunali. “Gli altri, gli annunceremo quando saranno pronti” ha commentato Stefano Pillitteri, Assessore alla qualità , servizi al cittadino, semplificazione e servizi civici del Comune di Milano.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.