Firefox, dal 2018 addio a Windows XP e Vista

Windows XP e Windows Vista sono ormai delle piattaforme considerate obsolete da Microsoft. Stando ai dati diffusi da Netmarketshare, gli utenti che ancor’oggi adoperano Vista rappresentano lo 0,63%, mentre lo 7,03% utilizza Windows XP. Anche sulla base di questi numeri Firefox ha deciso di cessare, a partire da giugno 2018, il supporto del suo browser per questi sistemi operativi.

L’abbandono era nell’aria. Già  verso la fine del 2016, infatti, Mozilla aveva dichiarato che entro un anno avrebbe deciso, in base a quante persone avrebbero continuato ad usufruire di Firefox sui vecchi sistemi operativi Microsoft, quando abbandonare il supporto. Restano quindi sempre meno gli sviluppatori di sistemi disposti a supportare i Windows più vecchi: Google Chrome, il browser più diffuso a livello mondiale, ha abbandonato il supporto ormai lo scorso anno e persino Internet Explorer – sviluppato dalla stessa Microsoft – non lo fa più da anni. La cosa del resto è comprensibile, visti i problemi legati alla frammentazione e al mantenimento su piattaforme la cui sicurezza non è più garantita.

L’intento pare chiaro: incoraggiare fortemente gli utenti a migrare verso sistemi operativi più recenti.

PCProfessionale © riproduzione riservata.