googe-rivela-presenza-bug-windows

Google ha mostrato un bug presente su Windows

La società  di Sundar Pichai, attraverso il suo blog aziendale, ha reso noto di aver individuato la presenza di un bug critico all’interno del sistema operativo di Windows, descrivendone a grandi linee la natura, senza tuttavia fornire al riguardo troppi dettagli: la vulnerabilità , tuttavia, consentirebbe di superare la sandbox di sicurezza di Windows32k.

La notizia è stata resa nota a 10 giorni di distanza dalla comunicazione alla stessa Redmond dell’esistenza della vulnerabilità  che, al momento, non è stata ancora risolta da Microsoft: ma la casa di Redmond non ha gradito la scelta di Big G di rendere nota l’esistenza del bug dopo soli 10 giorni dalla comunicazione dell’esistenza della problematica, ritenendo il preavviso insufficiente.

L’azienda di Mountain View, in termini di policy sulla sicurezza, arriva addirittura a prevedere solo una settimana di preavviso prima di rendere nota l’esistenza di una vulnerabilità , un termine temporale che non ha mancato di provocare discussioni all’interno del comparto hi tech, con le altre aziende che hanno lamentato questo eccessivo zelo nel pubblicare informazioni.

PCProfessionale © riproduzione riservata.