Windows

Guida allo slipstream del SP3 di XP

Redazione | 29 Aprile 2008

Windows

Ecco una breve guida alla creazione di un Cd di XP che integra il nuovo Service Pack 3 a partire dal Cd originale di Windows XP SP1 o SP2.

Ecco come estrarre l'immagine del Cd bootable con IsobusterL’uscita del Service Pack 3 per Windows XP e del Service Pack 1 per Windows Vista rendono nuovamente attuale una pratica già  conosciuta soprattutto dagli utenti più esperti dei sistemi operativi Microsoft: lo slipstream. Si tratta della procedura che permette di creare un nuovo Cd di Windows a partire da quello originale, per integrarci il nuovo service pack. Chi si trova spesso a reinstallare Windows può così disporre di un Cd che comprende già  tutti gli aggiornamenti del service pack, senza doverlo installare a parte in un secondo momento.

Purtroppo il Service Pack 1 di Windows Vista non permette l’esecuzione di questa operazione. Microsoft infatti non prevede la possibilità  di aggiornare il Dvd di Vista al Service Pack 1 tramite una procedura automatica.

Lo slipstream del SP3 di XP a partire dai Cd di Windows XP SP1 o SP2 è invece possibile. Vediamo dunque come procedere. Vi ricordiamo che il SP3 di Windows XP in lingua italiana è già  disponibile per gli abbonati Technet/Msdn e sarà  disponibile come download a partire dal 5 maggio.

L’operazione di slipstreaming deve essere necessariamente eseguita all’interno di una macchina con Windows XP e non su un sistema con Windows Vista.

Iniziate creando una cartella in cui copiare tutti i file del Cd originale. Nel nostro esempio noi useremo il percorso c:\xpsp3. Dopo aver copiato tutti i file presenti sul Cd in questa posizione, salvate l’eseguibile del Service Pack 3 in un’altra cartella (diversa da quella citata), ad esempio in c:\. Il nome del file che serve al nostro scopo (cioè il Pacchetto di installazione di rete di Windows XP Service Pack 3 per sviluppatori e professionisti IT) è, per la lingua italiana, WINDOWSXP-KB936929-SP3-X86-ITA.EXE.

Ora dovrete iniziare l’operazione di integrazione. Aprite dunque il prompt dei comandi, portatevi nella cartella dove si trova l’eseguibile (per andare in c:\ potete digitare semplicemente “cd \”) e lanciate il comando seguente:

WINDOWSXP-KB936929-SP3-X86-ITA.EXE /integrate:c:\xpsp3

Al termine dell’operazione non vi resta che masterizzare il Cd. Non si tratta però di un’operazione scontata, visto che il Cd deve essere bootable, cioè avviabile.

Noi vi spieghiamo come masterizzare il Cd usando il diffusissimo Nero, mentre sfrutteremo Isobuster per estrarre l’immagine avviabile dal disco originale di Windows.

Inserite dunque il Cd di Windows nel vostro lettore Cd e aprite IsoBuster. Dovreste vedere nella sezione Bootable Disc un file con estensione .img (di solito si chiama BootImage.img o Microsoft Corporation.img). Fate clic con il tasto destro su questo file e selezionate la voce Estrai nomefile.img. Otterrete un file di piccole dimensioni, che vi servirà  successivamente.

Ecco come configurare Nero Burning Rom per la creazione del Cd avviabile di Windows.Ora aprite Nero Burning Rom, scegliete Cd e CD-ROM (Avvio) come tipologia di disco. Andate poi nella scheda Boot e selezionate File di immagine, premete Sfoglia e cercate il file .img che avete estratto in precedenza. Nella parte inferiore della finestra selezionate poi Attiva impostazioni avanzate, come Tipo di emulazione mettete No emulazione, come Messaggio di avvio lasciate pure quello già  presente e poi inserite 07C0 nel campo Carica segmento di settori e 4 in Numero di settori caricati.

A questo punto nel campo etichetta mettete un’etichetta per il disco: quelle originali di solito sono WXPCCP_IT o WXHCCP_IT per le versioni Retail rispettivamente di XP Professional e XP Home e WXPOEM_IT/WXHOEM_IT per le versioni Oem.

Ora premete Nuovo, copiate nel progetto tutto il contenuto della cartella c:\xpsp3 e procedete con la masterizzazione.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.