Windows 7 ridurrà  il numero di programmi “inutili” preinstallati

Continuano le indiscrezioni su come sarà  il prossimo sistema operativo Microsoft, attesa da tutti gli appassionati rimasti delusi da Vista.

w7uc.jpg

CNet News riporta infatti alcune informazioni molto interessanti e probabilmente molto gradite alla maggior parte degli utenti. Il sistema sarà  infatti più “concreto“, integrando all’installazione un numero molto minore di applicazioni rispetto a oggi. I programmi preinstallati oggi come Movie Maker, Photo Gallery e Windows Mail saranno infatti esclusi dal sistema base ma, ovviamente, installabili in seguito da parte dell’utente. Questo garantirà  da una parte una maggiore leggerezza del sistema e, cosa di non poco conto, eviterà  a Microsoft ulteriori dispute legali dovute alla presenza di applicazioni proprietarie atte a mantenere un monopolio software.

Tutto questo permetterà  inoltre a Microsoft una migliore gestione di tali programmi, aggiornabili senza problemi anche con tempistiche diverse dal rilascio di un nuovo sistema operativo o un service pack.

Windows 7 sembra dunque accogliere molte delle lamentele giunte a Microsoft negli ultimi anni e, almeno per il momento, risulta essere molto promettente.

Nessun Articolo da visualizzare