Sospesa la vendita dell’iPhone 4 in Cina per l’euforia della folla

La tecnologia scalda gli animi almeno quanto il tifo da stadio?
C’è quasi da non credere alle immagini che arrivano da Pechino dove la folla ha letteralmente invaso il Sanlitum Store per cercare di portarsi a casa l’iPhone 4s Apple. Un ritardo nell’apertura del negozio ha generato scene d’isterismo tra quanti avevano passato la notte in coda per aggiudicarsi l’ultimo oggetto del desiderio. Risultato Apple ha deciso di sospendere le vendite del prodotto sia nel punto vendita di Pechino che di Shanghai, per ragioni di sicurezza. Chi vuole acquistare l nuovo smartphone potrà  farlo sul sito Apple o tramite il gestore telefonico China Unicom.

La Cina è uno dei mercati coi tassi più alti di crescita per il consumo dell’hi-tech: nei primi nove mesi del 2011 Apple ha venduto 5,6 milioni di iPhone e per Cupertino la Cina rappresenta il secondo mercato dopo gli Stati Uniti, con un 16% di quota sul fatturato complessivo. Apple aveva in programma dal 2010 l’apertura di 25 nuovi punti vendita. Fino a oggi però ne sono partiti solo 6, un numero molto probabilmente insufficiente a gestire una domanda così alta di smartphone, tanto che i pochi esemplari di iPhone 4S arrivati erano andati tutti esauriti in poche ore. Insomma un debutto da rockstar per il melafonino.

Nessun Articolo da visualizzare