stereolabs-linq-visore-realta-mista-hololens

Stereolabs Linq: ecco il contendente di Microsoft HoloLens

Gli HoloLens di Microsoft hanno sicuramente dato il via ad una sorta di rivoluzione all’interno del comparto dei visori, portando il concetto di realtà  mista tra le mani dei developer: il device di Redmond, però, ha un prezzo particolarmente elevato – attorno ai 3’000 dollari – una soglia decisamente alta per attirare anche i semplici appassionati del comparto, invogliandoli all’acquisto.

Il prossimo anno, tuttavia, con l’arrivo di Stereolabs Linq il comparto potrebbe diventare maggiormente accessibile anche agli utenti, considerando come questo device – in grado di offrire un’esperienza utente superiore a quanto proposto dagli HoloLens – dovrebbe essere disponibile ad un prezzo che si situa, secondo le prime indiscrezioni, al di sotto dei 1’000 dollari.

Secondo la società  californiana, con il suo Linq si riuscirà  ad approfittare di un campo visivo più ampio rispetto a quanto offerto da Redmond, grazie al fatto che il visore permetterà  di trasformare ogni ambiente in una sorta di display esteso, perfetto per dedicarsi ad esperienze di gioco ed entertainment, sfruttando le videocamere stereo in definizione molto alta.

Oltre a ciò, Stereolabs Linq è in grado di identificare oggetti ed esseri umani entro un raggio di 20 metri, utilizzando a questo proposito lo speciale sensore 3D Zed, che si trova sul lato frontale del device, e propone un punto di vista paragonabile a quello offerto dalla vista umana, monitorando l’ambiente e tracciando le posizioni, senza usare altri sensori.

Secondo quanto reso noto dall’azienda di San Francisco, la versione developer di Linq sarà  rilasciata nel corso dei primi mesi del 2017, e per funzionare richiederà  l’uso di un PC con Windows o Linux, mentre la versione per il mercato consumer sarà  wireless, contenendo la sua GPU e la batteria. Ecco a voi una breve anteprima di questo interessante visore: buona visione a tutti!

Nessun Articolo da visualizzare