TeamViewer 10: il controllo remoto è più ricco

TeamViewer festeggia il decimo anniversario del proprio software per il controllo remoto e i meeting online lanciando la nuova versione 10. Dopo un periodo di test della versione beta, conclusosi con successo, TeamViewer 10 è disponibile per tutti i sistemi operativi (Windows, OS X, Linux, iOS, Android, Windows Phone 8/RT, BlackBerry) ed è scaricabile all’indirizzo www.teamviewer.com/version10. Questa versione dispone di nuovi strumenti di collaborazione, personalizzazione completa e integrazione con Dropbox e altre soluzioni di storage online.

teamviewer-maindialog-remote-control-it

TeamViewer 10 offre funzionalità  di controllo potenziate che permettono agli amministratori IT di applicare, distribuire e far rispettare le policy direttamente tramite la TeamViewer Management Console. Qualsiasi modifica alle policy è applicata automaticamente a tutte le installazioni TeamViewer. Gli utenti possono integrare i propri computer e contatti in altre applicazione grazie alla API (Application Programming Interface) Computer & contatti. Ciò permette di sincronizzare le informazioni, vedere se un contatto è online, accedere e gestire i contatti e le impostazioni all’interno di qualsiasi software.

teamviewer-computers-contacts-itLe nuove funzionalità  di TeamViewer 10 comprendono:
Ottimizzazione delle prestazioni – L’ottimizzazione dell’utilizzo della Cpu per tutti i processori multi-core, il miglioramento della qualità  HD della trasmissione vocale, nonché tempi più rapidi di accesso e caricamento della Management Console sono solo alcuni esempi.

Chiamate video con un solo click – I partner aziendali e i clienti possono connettersi utilizzando funzionalità  video e VoIP senza dover prima avviare una sessione di condivisione dello schermo. E’ possibile vedere e parlare contemporaneamente con diversi partecipanti in un’unica chiamata e condividere lo schermo in qualsiasi momento. Esattamente come per i meeting, anche le videochiamate di TeamViewer sono cifrate end-to-end.

Funzionalità  di messaggistica potenziata – Le innovazioni apportate alle funzionalità  di comunicazione comprendono la disponibilità  dello storico di tutte le conversazioni che mira a semplificare la ricerca di un precedente messaggio tra i dispositivi. Gli utenti possono creare gruppi di chat permanenti. Tutte le conversazioni via chat sono cifrate end-to-end in modo che siano sempre sicure.

Master Whitelist – La funzionalità  di whitelisting permette agli utenti di gestire l’accesso ai dispositivi utilizzando un’unica whitelist tramite la Management Console, senza dover concedere l’accesso su ogni specifico dispositivo. Da oggi è inoltre possibile aggiungere alla whitelist un’intera azienda invece che dovere inserire un utente alla volta.

Personalizzazione completa – Le aziende possono personalizzare le loro sale d’attesa dei meeting online in modo da promuovere costantemente la propria immagine aziendale. Gli utenti possono personalizzare la propria presenza online con la propria foto. Le foto del profilo sono visualizzate nella lista Computer & contatti, nella finestra della chat, nelle richieste di dialogo e in simili situazioni dove sia d’aiuto per identificare un utente e aggiungere un’immagine professionale.

Integrazione con Dropbox, Google Drive, OneDrive e Box – Si possono condividere file durante i meeting o le sessioni di controllo remoto utilizzando Dropbox, Google Drive, OneDrive o Box. Avendo i dati già  nel cloud, si risparmia tempo e banda ed è possibile gestire i propri file con estrema semplicità  ovunque ci si trovi.

App per il controllo remoto per BlackBerry – Una nuova app permette il controllo di computer Windows, OS X e Linux tramite Internet direttamente dagli smartphone BlackBerry. Le funzionalità  dell’app includono il trasferimento dei file da e verso i computer remoti, funzionalità  completa della tastiera (compresi i tasti speciali come Ctrl+Alt+Canc), touch e gesture di controllo intuitive incluso ad esempio il supporto multitouch per Windows 8, trasmissione audio e video in tempo reale e altro ancora.

Ci sono ulteriori novità  per gli utenti Mac: oltre alle funzionalità  sopra citate, TeamViewer 10 dispone di una barra degli strumenti integrata per il controllo remoto progettata specificatamente per Mac OS X Yosemite con TeamViewer 10. Da oggi, gli utenti Mac possono personalizzare i loro moduli TeamViewer QuickJoin e TeamViewer Host, utilizzare una whiteboard completa di tutte le funzioni anche durante le sessioni di controllo remoto e scegliere ciò che desiderano visualizzare sul proprio schermo attraverso una funzione altamente intuitiva di selezione delle applicazioni.

Con TeamViewer 10, gli operatori possono utilizzare anche i computer Linux per fornire supporto ai sempre più numerosi dispositivi mobili che vogliono seguire.

Nessun Articolo da visualizzare