strada-fotovoltaica-francia

Automotive

Francia: ecco la prima strada fotovoltaica

Davide Micheli | 27 Dicembre 2016

In Francia è stata inaugurata la prima strada fotovoltaica: grazie al rivestimento con pannelli fotovoltaici, assicura l’alimentazione necessaria all’illuminazione dei lampioni stradali.

Diamo uno sguardo oggi ad una notizia che ci giunge dalla Francia, dove è stata inaugurata la prima strada fotovoltaica: situata nella località  di Tourouvre-au-Perche nella Normandia, quest’ultima è lunga circa un chilometro e, secondo i calcoli dei progettisti, dovrebbe assicurare l’alimentazione del sistema di illuminazione stradale in maniera autonoma.

Dal punto di vista energetico, questo tipo di soluzione potrebbe rivoluzionare l’approccio con il quale si realizzano i sistemi di illuminazione pubblica, tuttavia, per la realizzazione di queste infrastrutture i costi non sono indifferenti: la spesa complessiva per realizzare l’opera è infatti pari a 5.2 milioni di dollari, considerando la particolare finitura del manto stradale.

Lo stesso è infatti lastricato da una resina silicea in grado di reggere il peso dei veicoli (non soltanto le auto, bensì anche i camion). Secondo i progetti di Ségolène Royal, in Francia dovrebbero essere realizzati fino a 1000 km di strada fotovoltaica, per dare un contributo alla riduzione del consumo energetico, anche se le sfide non sono poche.

D’altro canto, questo sistema fotovoltaico – dato il grado di inclinazione pari a 0 – non offre la medesima efficienza di quei pannelli orientati in maniera tale da ottimizzare l’assorbimento dei raggi solari, con un’inclinazione ideale. D’altro canto, anche i costi non sono indifferenti: staremo quindi a vedere quali saranno i futuri sviluppi dello stesso…

Logo LG

Automotive

LG, joint venture canadese per l’automotive elettrico

Alfonso Maruccia | 24 Dicembre 2020

Automotive LG

La corporation coreana LG ha avviato una joint venture con la canadese Magna, con l’obiettivo di espandere il business nel promettente mercato dell’automotive elettrico.

In vista della poderosa crescita del mercato delle auto elettriche prevista per i prossimi 10 anni, LG Corporation ha deciso di giocare d’anticipo investendo in un’importante partnership con Magna International. Le due aziende, una coreana e l’altra canadese, lavoreranno alla realizzazione di nuovi componenti dedicati all’automotive di nuova generazione con un focus particolare sui motori elettrici.

La joint venture coinvolgerà 1.000 diversi dipendenti negli stabilimenti LG localizzati in USA, Corea del Sud e Cina, mettendo assieme l’esperienza di Magna nella produzione di gruppi propulsori e quella di LG con i motori elettrici e gli inverter.

LG Magna

LG e Magna hanno deciso di unire le forze nella speranza di conquistare un comune vantaggio nel mercato dei motori elettrici, un business destinato a essere centrale nel prossimo futuro dell’automotive globale.

Stando a quanto dichiarato da Kim Jin-yong, responsabile della divisione veicoli di LG, i produttori sono obbligati a innovare in maniera significativa per continuare a mantenere la leadership nella “elettrificazione” del mercato. La partnership con Magna servirà appunto ad accelerare lo sviluppo dell’automotive elettrico in maniera significativa.

Gewiss JOINON, una soluzione a 360° per l'e-mobility

Automotive

Gewiss JOINON, una soluzione a 360° per la e-mobility

Nicola Martello | 11 Dicembre 2020

JOION

Con JOINON Gewiss offre un sistema completo e integrato per la ricarica dei veicoli elettrici, composto da hardware gestito e controllato da software sviluppato ad hoc.

Gewiss, azienda italiana del settore elettrotecnico, è attenta alle più recenti tendenze della mobilità sostenibile e per la ricarica dei veicoli elettrici ha sviluppato il sistema JOINON, costituito da robuste colonnine e wallbox. Abbiamo già analizzato il “cuore hardware” di questa soluzione, che rappresenta però solo il lato “fisico” della piattaforma. Tutta la parte hardware è infatti completato da una sezione software che si articola in una soluzione per la gestione, dedicata ai proprietari delle stazioni di ricarica, e in un’app per l’utente finale.

La piattaforma software per i gestori

Il software per la gestione del sistema JOINON è una vera e propria piattaforma aperta che consente ai proprietari delle colonnine di monitorare in ogni momento lo stato delle singole stazioni. Con la piattaforma di Gewiss è possibile censire, avere informazioni, vedere il funzionamento di ogni stazione di ricarica, geolocalizzarla in modo che sia visibile anche agli utenti con contratti attivi con altri provider, sia italiani sia stranieri. Il gestore imposta le potenze erogabili (con un’assegnazione dinamica dei carichi per evitare picchi dannosi), i prezzi dell’energia e le prese per ogni singola colonnina e wallbox. Tramite un’interfaccia grafica intuitiva si vedono quali utenze sono libere, occupate o in manutenzione, le si attivano o disattivano da remoto, si impostano gli orari di apertura e si gestiscono i pagamenti e la fatturazione.

Il software per la gestione del sistema JOINON è una vera e propria piattaforma aperta che consente ai proprietari delle colonnine di monitorare ogni aspetto delle singole stazioni.
Il software per la gestione del sistema JOINON è una vera e propria piattaforma aperta che consente ai proprietari delle colonnine di monitorare ogni aspetto delle singole stazioni.

La piattaforma fornisce informazioni sugli utenti finali collegati, ha più livelli di accesso per differenti ruoli del gestore, si occupa dei malfunzionamenti e dell’apertura dei ticket per l’assistenza. Eventuali problematiche o difficoltà nel normale utilizzo del prodotto possono essere verificate e ripristinate da remoto, per un servizio di manutenzione semplice, veloce ed economico. Gewiss aggiorna costantemente il firmware della stazione di ricarica all’ultima versione disponibile, per garantire prestazioni ottimali e compatibilità con i nuovi veicoli elettrici che arriveranno in futuro. È disponibile un servizio clienti attivo 24/7, oppure un pacchetto service da acquistare a parte che comprendente la fornitura di manutenzione ordinaria e straordinaria per la durata di tutto il contratto con la piattaforma.

Il sistema è interoperabile con piattaforme esterne e può esportare i dati relativi gli storici nei formati Pdf, Excel e Csv. La piattaforma restituisce gli introiti derivanti dalle ricariche direttamente al proprietario delle stazioni senza la necessità di impegnare altre risorse amministrative od organizzative. Grazie alla funzione di roaming, un utente di altri provider di servizi di ricarica può sfruttare il suo contratto per attivare e pagare la ricarica presso i dispositivi JOINON, senza aggravi di costi per i gestori.

L’app JOINON per utenti finali

L’app JOINON per gli utenti finali è semplice e immediata da utilizzare, mostra sulla cartina geografica le stazioni di ricarica disponibili, le seleziona in base a filtri e fornisce le indicazioni stradali per raggiungerle. Le informazioni fornite comprendono anche la tipologia delle prese elettriche della postazione selezionata e naturalmente i prezzi dell’energia. Con l’app si attiva, si controlla e si gestisce il processo di ricarica, si ricevono le fatture relative alle ricariche effettuate, si visualizza lo storico ed eventualmente si crea una lista delle stazioni preferite. L’uso dell’app è intuitivo. Una volta stabilito l’importo mediante carta di credito, basta fare una scansione del QR code posto sulla colonnina o sul wallbox perché il sistema JOINON identifichi la stazione di ricarica e faccia partire l’erogazione di energia. Tutto grazie alla funzione One click to recharge.

L’app JOINON è semplice e immediata da utilizzare e supporta gli utenti finali in tutte le fasi, dalla ricerca della colonnina più vicina alla ricarica, fino alla fatturazione del servizio.
L’app JOINON è semplice e immediata da utilizzare e supporta gli utenti finali in tutte le fasi, dalla ricerca della colonnina più vicina alla ricarica, fino alla fatturazione del servizio.

In definitiva, il sistema JOINON, grazie anche alla piattaforma software e all’app, offre un sistema completo chiavi in mano. Gewiss si occupa della progettazione, dell’installazione delle stazioni di ricarica, della successiva gestione post vendita e dei servizi di manutenzione e assistenza 24/7.

Unreal Engine automotive

Automotive

Unreal Engine di Epic sul nuovo Hummer EV

Luca Colantuoni | 9 Ottobre 2020

Automotive Epic

Epic ha annunciato l’avvio di una collaborazione con General Motors per utilizzare il suo Unreal Engine nel sistema di infotainment del nuovo Hummer EV.

Unreal Engine è il noto motore grafico sviluppato da Epic Games che viene utilizzato da molti giochi, incluso Fortnite. La software house statunitense ha annunciato l’iniziativa HMI (Human-Machine Interface) indirizzata al settore automotive e una collaborazione con General Motors, grazie alla quale Unreal Engine verrà utilizzato nel sistema di infotainment nel nuovo Hummer EV.

Il game engine di Epic non ha bisogno di presentazioni, essendo uno dei più popolari in assoluto (il debutto è avvenuto nel 1998 con il gioco Unreal). Oggi è supportato da tutti i sistemi operativi e da tutte le console. A partire dal 20 ottobre debutterà anche nel mercato automotive con l’annuncio del nuovo Hummer EV. Unreal Engine è stato scelto da General Motors perché semplifica lo sviluppo dell’interfaccia uomo-macchina, ovvero del cockpit digitale che consente di visualizzare informazioni sul veicolo e di gestire vari contenuti multimediali.

Il game engine offre numerosi vantaggi, tra cui la possibilità di utilizzare effetti grafici avanzati che migliorano la qualità delle immagini mostrate sullo schermo. Inoltre consente di ridurre i tempi di avvio del sistema di infotainment. Ogni aspetto dell’interfaccia utente può essere modificata attraverso il download via OTA dei contenuti.

Epic non specifica la versione del motore grafico, ma dovrebbe essere la 4 visto che Unreal Engine 5 è ancora in sviluppo. La software house immagina un futuro in cui all’interno delle automobili ci saranno solo passeggeri che possono eseguire varie attività (anche giocare, ovviamente), mentre il computer di bordo si occuperà della guida. Ulteriori funzionalità verranno annunciate nei prossimi mesi e nel corso del 2021.

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.