Neodriven e il futuro della guida assistita

Una piccola società  denominata Neodriven, nata dal progetto open source Comma.ai di George Hotz, già  celebre hacker di Sony PlayStation 3 e Apple iPhone, e capeggiata da Matt Schulwitz, ex dipendente Tesla, ha da poco messo in commercio un interessante dispositivo per le auto.

Si tratta di un kit un po’ costoso per la guida semi autonoma, compatibile con la maggior parte delle auto in circolazione. L’installazione, come si può leggere anche attraverso la pagina ufficiale del sito, risulta veloce e molto semplice: basta praticamente collegare via adattatore Ethernet il prodotto alla videocamera già  presente nella vettura, andando a sostituire così lo specchietto retrovisore con un’unità  intelligente e totalmente computerizzata.

L’intelligente sistema sarà  in grado di manovrare l’auto, ad esempio rallentando quando necessario o mantenendo l’auto all’interno della corsia.

Il kit, disponibile a partire dal 13 gennaio, è composto da dispositivo e tutti i cavi necessari. Il suo prezzo non è certo tra i più abbordabili: si parla di 1495 dollari.

Nessun Articolo da visualizzare