Amazon Prime Foto

È gratuito per gli iscritti a Prime e offre spazio di archiviazione illimitato senza ricompressione delle fotografie.

Il colosso dei negozi online offre da tempo l’abbonamento Prime, che per 19,99 euro all’anno azzera i costi di spedizione degli acquisti, propone promozioni di vario genere e include l’accesso a Prime Video, il video on demand di Amazon. Tra i vantaggi di Prime c’è anche la possibilità di iscriversi a Foto Prime, un servizio dedicato alla condivisione delle immagini e che fa parte di Amazon Drive. Senza costi aggiuntivi, Foto Prime offre spazio illimitato per gli scatti, caricabili e scaricabili senza alcuna ricompressione né scalatura; per video, musica e altri tipi di file c’è invece un limite di 5 Gbyte. Chi desidera ottenere uno spazio di archiviazione anche senza quest’ultimo vincolo può attivare l’abbonamento a 70 euro l’anno, con i primi tre mesi gratuiti.

Foto Prime dispone di un set di strumenti per il fotoritocco veramente elementare.

Il caricamento delle foto e dei video è possibile con le modalità consuete, a cui si aggiunge l’uploader di Amazon da installare nel computer per rendere più comoda – e automatica – l’operazione. L’interfaccia di Foto Prime è migliorabile, poiché si tratta di un’estensione di Amazon Drive da cui eredita lo stile, ovviamente non pensato in origine per la gestione delle foto quanto piuttosto per file generici. La pagina principale mostra le foto caricate sotto forma di una scacchiera, disposta verticalmente in ordine temporale, con gli anni elencati sul bordo destro e con riquadri colorati che scandiscono i mesi, disposti tra le miniature delle immagini; l’effetto complessivo è piacevole, ma se gli scatti sono molto diradati nel tempo questa disposizione diventa un po’ dispersiva. Gli album – senza vincoli di numero e immagini – sono più compatti e sfoggiano secondo noi una composizione grafica più classica e gradevole; è inoltre possibile caricare anche i video, memorizzati però in una cartella dedicata separata. L’utente può condividere le immagini (massimo 25 per volta, oppure album interi) su Facebook e Twitter, nonché inviare un link ai destinatari preferiti.

La sezione di modifica delle immagini è minimale e include gli strumenti di regolazione degli attributi di luminosità, contrasto e saturazione, di ritaglio (con tre preset relativi al rapporto d’aspetto) e per applicare una cornice colorata; assenti le funzioni di assegnazione di parole chiave, coordinate geografiche e di opzione di stampa.

PRO  Spazio di archiviazione illimitato per le foto / Nessuna ricompressione né scalatura delle foto

CONTRO Geotagging e gestione delle chiavi di ricerca assenti / Fotoritocco minimale /

Torna alla comparativa

PCProfessionale © riproduzione riservata.