Nikon Image Space

Archiviazione e condivisione delle foto con una valida sezione per il geotagging. Peccato per lo spazio un po’ ridotto.

Nikon, storico e prestigioso marchio fotografico, ha creato nel 2007 un proprio sito, my Picturetown, per il caricamento e la condivisione delle immagini; il servizio era gratuito nella versione base oppure a pagamento con un set di funzioni più completo. Nel 2013 my Picturetown è stato sostituito da Nikon Image Space, con struttura e interfaccia profondamente riviste: il sito offre gratuitamente a tutti gli utenti 2 GB di spazio, che diventano 20 GB registrando una fotocamera dell’azienda giapponese. Non ci sono limiti alle dimensioni delle foto/video caricabili, che inoltre non subiscono alcuna alterazione e sono scaricabili sempre identici all’originale; da segnalare la possibilità di upload di file Raw, ma solo nei due formati Nikon Nef e Nrw.

La sezione per il geotagging in Nikon Image Space permette di vedere tutti i luoghi visitati in un viaggio.
La sezione per il geotagging in Nikon Image Space permette di vedere tutti i luoghi visitati in un viaggio.

La finestra di Image Space ha uno sfondo nero con una grafica minimalista ed elegante, in cui spiccano le miniature molto grandi delle foto, che nella pagina principale occupano parecchio spazio richiedendo uno scroll decisamente lungo nel caso di raccolte affollate. È previsto l’ordinamento per data di ripresa o di caricamento, per nome file, per indice di gradimento, per fotocamera usata e per parole chiave.

Sono sufficienti pochi clic per creare gli album, caricarvi le foto e condividerli (eventualmente protetti da password) su Facebook, Twitter e Google+, oltre che per copiare o inviare via e–mail il relativo link. La condivisione è possibile solo per gli album; nel caso si selezioni solo qualche scatto, Image Space genera in automatico una nuova raccolta. Quando una foto è ingrandita appaiono anche tutte le informazioni registrate nella sezione Exif e i dati relativi all’esposizione fotografica. Interessanti la visualizzazione e la gestione delle coordinate geografiche: a livello di album è possibile far apparire la cartina mondiale di Google (anche in modalità foto da satellite) con i segnaposto delle immagini raccolte. Il geotagging delle foto prive di queste informazioni è possibile solo in questa modalità a livello di album, trascinando la miniatura sulla località desiderata; la modifica del luogo è invece consentita anche per singola immagine. Image Space non prevede alcuna sezione di editing: evidentemente Nikon ritiene che le foto caricate dall’appassionato siano già state elaborate.

PRO Aspetto elegante e professionale / Ottima gestione del geotagging

CONTRO Limitato a 2 Gbyte se non si possiede una fotocamera Nikon / 20 Gbyte solo per i possessori di una fotocamera Nikon

Torna alla comparativa

PCProfessionale © riproduzione riservata.